Sentirsi giovani allunga la vita

Sentirsi giovani allunga davvero la vita. Ecco cosa rivela la Scienza.

Giovani

Sentirsi giovani allunga davvero la vita. A confermarlo sono diversi studi, dai quali emerge che è possibile predire le condizioni di salute di una persona, semplicemente conoscendone l’età soggettiva. Studi dimostrano che sentirsi più giovani rispetto alla propria età anagrafica spinge le persone a fare più cose, a muoversi di più e a uscire di più, ed aiuta anche a tenere alla larga problemi gravi come quello della depressione e altri disturbi mentali. Tutto ciò si traduce in una migliore salute fisica, e in un conseguente minor rischio di sviluppare malattie come demenza.

Studi dimostrano inoltre che la maggior parte delle persone si sente di otto anni più giovane rispetto alla propria età, e che coloro che sentono invece di avere tra gli 8 e i 13 anni in più rispetto alla propria età anagrafica vedrebbero aumentare il rischio di morte in una percentuale che va dal 18 al 25%.

Ma quand’è che cominciamo a sentirci più giovani di quanto in realtà non siamo? Uno studio condotto dai membri dell’Università della Virginia ha rivelato che i ragazzi e le ragazze di giovane età tendono a sentirsi più vecchi di quanto non siano, fino a quando non raggiungono i venticinque anni. Superata questa soglia, le persone tendono a sentirsi sempre più giovani rispetto all’età effettiva. A 30 anni, il 70% delle persone si sente più giovane di quanto in realtà non sia, e questo, a quanto pare, può migliorare la nostra salute e la nostra vita!

via | Agi
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail