Terapie e Cure

Dopo una diagnosi di malattia, la prima domanda che un paziente fa al proprio medico curante riguarda le possibilità di guarigione. E quindi quali sono le terapie e le cure più adatte per affrontare la patologia. Se fino a oggi si proponevano trattamenti univoci per tutti i pazienti, la medicina moderna punta a una personalizzazione di terapie e cure. Per poter garantire la massima efficacia per ogni situazione. Le malattie potrebbero colpire in modo differente i pazienti e le terapie e le cure dovrebbero tenere conto di tanti fattori. La scienza medica moderna ha fatto progressi in tal senso. E sempre più vengono proposti percorsi di cura che sono in grado di colpire in modo mirato la causa che ha scatenato la malattia. Per questo diventa fondamentale sostenere la ricerca medica e scientifica. E supportare il lavoro di tutti i ricercatori che vogliono trovare soluzioni sempre più mirate.

Dolore alla scapola destra, cosa può essere?
Corpo

Dolore alla scapola destra, cosa può essere?

Il dolore alla scapola destra può avere molte cause, tra cui lesioni muscolari, infiammazione delle articolazioni, ernie discali o problemi ad alcuni organi. Spesso, una cattiva postura o lo stress muscolare possono essere i colpevoli. Tuttavia, è essenziale consultare un medico per una diagnosi accurata e un trattamento appropriato, poiché il dolore alla scapola può variare da condizioni lievi a gravi, e può peggiorare la qualità della vita in maniera significativa.

Dolori muscolari braccia: cause e rimedi
Corpo

Dolori muscolari braccia: cause e rimedi

I dolori muscolari alle braccia possono derivare da sforzi eccessivi, tensione muscolare, patologie come l’artrite, malattie autoimmuni o disturbi endocrini, come l’ipotiroidismo. Riposo, applicazione di impacchi caldi o freddi, massaggi e anti-infiammatori possono alleviare i sintomi. Ma, se il dolore persiste, è severo o associato a sintomi come gonfiore o febbre, è fondamentale consultare un medico per una valutazione approfondita e un trattamento mirato.

Male alle tempie: le possibili cause e come curarlo
Corpo

Male alle tempie: le possibili cause e come curarlo

Il dolore alle tempie può derivare da diverse cause, tra cui tensione muscolare, emicrania, sinusite o problemi dentali. Per trattarlo, si può provare il riposo, applicare impacchi caldi o freddi, effettuare esercizi di rilassamento e pratiche di gestione dello stress. Se il dolore persiste o peggiora, consultate un medico per una diagnosi accurata. In base alla causa sottostante, potrebbero essere raccomandati antidolorifici da banco, terapie fisiche, trattamenti per emicranie o altro.

Advantan crema: a cosa serve?
Terapie e Cure

Advantan crema: a cosa serve?

Advantan crema è un’emulsione cutanea che contiene come sostanza attiva il metilprednisolone aceponato: è un medicinale antinfiammatorio corticosteroide per uso topico. Si usa per ridurre l’infiammazione e le reazioni allergiche della cute, ma anche in caso di iperproliferazione (eccessiva replicazione cellulare cutanea), di eritema, rossore, edema (accumulo di liquidi) e fuoriuscita di liquidi dalla pelle […]

Quando prendere fermenti lattici? 7 cose che devi sapere
Terapie e Cure

Quando prendere fermenti lattici? 7 cose che devi sapere

I fermenti lattici sono microrganismi naturalmente presenti nella flora intestinale umana. Aiutano l’intestino a lavorare meglio e a stare in salute. Si possono prendere integrazioni in caso di terapia antibiotica o altre malattie, dell’apparato gastrointestinale, urinario o respiratorio, che possono mettere a dura prova il nostro organismo. Vanno assunti lontano dai pasti, meglio se la sera prima di andare a dormire, così da garantire tutti i benefici di questi probiotici.

Abilify: gli effetti collaterali da conoscere
Terapie e Cure

Abilify: gli effetti collaterali da conoscere

Abilify è un farmaco antipsicotico destinato a trattare la schizofrenia, il disturbo bipolare e la depressione maggiore negli adulti e adolescenti sopra i 13 anni, previa valutazione medica. Può causare effetti collaterali variabili da persona a persona quali sonnolenza, stanchezza, irrequietezza, aumento di peso, movimenti involontari, disturbi gastrointestinali, iperglicemia e alterazioni del colesterolo. Se si sperimentano effetti collaterali gravi o persistenti, consultate il medico.

Quali sono le vitamine più importanti?
Terapie e Cure

Quali sono le vitamine più importanti?

Le vitamine sono state scoperte nel 1911 dal medico polacco Kazimierz Funk. Sono dei nutrienti essenziali per la nostra salute e per il corretto funzionamento di tutto l’organismo. Si assumono tramite gli alimenti o, in caso di carenze, tramite integratori alimentari. Ma talvolta sono anche sintetizzate direttamente dagli organi interni. Sono un insieme eterogeneo di sostanze chimiche, necessarie in quantità particolari per i fabbisogni dell’organismo.

A cosa servono le gocce di Didrogyl?
Terapie e Cure

A cosa servono le gocce di Didrogyl?

Didrogyl è un farmaco che contiene calcifediolo, metabolita e forma circolante nel siero della Vitamina D, venduto sotto forma di gocce orali da prendere, secondo prescrizione medica per dosaggio e quantità, durante i pasti, come tutti gli integratori di vitamina D. Si usa per la cura delle malattie delle ossa e di malattie che causano bassi livelli di calcio nel sangue (ipocalcemia), sia negli adulti sia nei bambini, anche nei neonati.

Cortisone e alcol: perché devi fare attenzione
Terapie e Cure

Cortisone e alcol: perché devi fare attenzione

La contemporanea assunzione di cortisone e alcol richiede attenzione in quanto può dare vita a pericolose interazioni. Entrambi possono influenzare il buon funzionamento del fegato. Combinarli può aumentare il rischio di effetti collaterali indesiderati e compromettere l’efficacia del trattamento. Il fegato può essere sovraccaricato, e non si esclude la possibilità di poter sperimentare danni epatici. Evitate l’alcol durante il trattamento con cortisone per non incorrere in rischi.

Brufen 600: ogni quante ore?
Terapie e Cure

Brufen 600: ogni quante ore?

Il Brufen è un medicinale che contiene come principio attivo l’Ibuprofene. Il farmaco appartiene alla categoria dei farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), che si usano per il trattamento del dolore di qualunque natura e per le malattie reumatiche. Si tratta di un analgesico-antinfiammatorio di sintesi, che svolge anche attività antipiretica. Il Brufen 600 ogni quante […]

Come si usa il Polase e quali sono le controindicazioni
Terapie e Cure

Come si usa il Polase e quali sono le controindicazioni

Il Polase è un integratore a base di sali minerali, in particolare magnesio e potassio. Si utilizza soprattutto in caso di debolezza, astenia, o quando si suda tanto, ad esempio durante un allenamento sportivo, o nei periodi di gran caldo.

La Tachipirina va bene per i dolori mestruali?
Terapie e Cure

La Tachipirina va bene per i dolori mestruali?

La Tachipirina è un farmaco a base di paracetamolo, che svolge sull’organismo non solo azione antipiretica, per abbassare la temperatura del corpo in caso di febbre o influenza, ma anche azione analgesica (ma non antinfiammatoria come altri farmaci). In caso di dolori mestruali, si può ricorrere a questo medicinale, seguendo le indicazioni del medico, del farmacista o del foglietto illustrativo per quello che riguarda dosaggi e posologia.

La Tachipirina va bene per il mal di testa?
Terapie e Cure

La Tachipirina va bene per il mal di testa?

La Tachipirina è un farmaco a base di paracetamolo, che svolge non solo azione antipiretica, per abbassare la temperatura del corpo in caso di febbre, ma anche azione analgesica. Dunque è indicato per il dolore da lieve a moderato, in caso di mal di testa, mal di schiena, dolori mestruali e altre condizioni che richiedono l’intervento di un antidolorifico. Sotto stretto controllo del medico curante può essere assunto come farmaco contro il mal di testa anche in gravidanza e allattamento.

Che tipo di farmaco è il Laroxyl?
Terapie e Cure

Che tipo di farmaco è il Laroxyl?

Il Laroxyl fa parte della classe terapeutica degli anti depressivi triciclici, contiene il principio attivo amitriptilina che va a modificare i livelli delle sostanze chimiche nel cervello per cercare di frenare i sintomi della depressione. Non si può usare in caso di problemi al fegato o al cuore, nei minori di 18 anni, mentre in gravidanza e in allattamento bisognerà valutare con cura il rapporto tra i benefici e i rischi dell’assunzione.

Laserterapia: 5 cose da sapere
Terapie e Cure

Laserterapia: 5 cose da sapere

La laserterapia è un particolare trattamento terapeutico che viene utilizzato in fisioterapia e che sfrutta i raggi laser per poter curare diverse patologie oltre che per ridurre eventuali dolori e per lenire l’infiammazione. Va prescritto dal medico, dopo attenta valutazione di un ortopedico o di un fisiatra. Si possono eseguire più sedute in diversi cicli. Ecco le cinque cose da sapere prima di sottoporsi a un trattamento di questo tipo