Benessereblog Salute Pancia gonfia e dura: cause e rimedi

Pancia gonfia e dura: cause e rimedi

Pancia gonfia e dura: cause e rimedi

Fonte immagine: Pixabay

Avere la pancia gonfia e dura è purtroppo comune a molti: le cause – e di conseguenza i possibili rimedi a tale disturbo – possono essere numerose. In genere, il gonfiore addominale si verifica quando il tratto gastrointestinale è pieno di aria o gas tanto da spingere chi lo avverte ad affermare “sembro incinta“. Lo stomaco rappresenta una parte del corpo che si gonfia nel momento in cui prendiamo peso, altre volte può incidere lo stress. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, la causa principale è un’alimentazione scorretta.

Chi sperimenta tale malessere può avvertire come una sensazione di pienezza, di tensione o gonfiore nell’addome. Fortunatamente, molto spesso basta correggere le cattive abitudini per vedere rientrare il problema. Come eliminare la pancia gonfia e dura? E come faccio a capire se è grasso o gonfiore? Ecco cosa bisogna sapere per affrontare tale disturbo nel migliore dei modi.

Pancia gonfia e dura: cause e rimedi
Fonte: Unplash

Pancia gonfia e dura, cos’è

Si parla di pancia gonfia e dura quando l’addome, mentre ci troviamo in posizione supina, si presenta gonfio verso l’esterno in maniera anormale. Oltre che all’occhio, si può constatare anche semplicemente toccando la zona interessata che, contrariamente al solito, avvertiamo dura, come se fosse in tensione. Tecnicamente, il gonfiore è una sensazione temporanea di pienezza, solitamente dovuta al gas intestinale. Per distensione addominale, invece, intendiamo l’aumento visibile e oggettivo delle dimensioni dello stomaco.

Pancia gonfia e dura: cause

Le principali e più comuni cause che stanno alla base di una pancia dura e gonfia sono l’accumulo di grasso, di gas, l’accumulo di feci o urina, flatulenza. Può trattarsi di un episodio isolato o essere cronico (ovvero che si verifica e si risolve ripetutamente con un decorso prevedibile). La distensione addominale cronica accompagnata da una sensazione di gonfiore spiacevole è spesso correlata a un problema digestivo. Quando si ha la pancia gonfia e dura? Vediamo le cause patologiche e non.

Cause patologiche

L’addome potrebbe naturalmente assumere tali caratteristiche per diversi motivi. Ad esempio:

  • Aerofagia (accumulo di gas). Deriva in gran parte da un’alimentazione sbagliata o dal consumo di cibi ricchi di fibre.
  • Problemi digestivi possono portare a una spiacevole sensazione di pienezza e gonfiore unitamente ad uno stomaco duro.
  • Sindrome dell’intestino irritabile. I suoi sintomi più evidenti sono dolori allo stomaco accompagnati da crampi, ma anche gonfiore addominale e gas.
  • Gravidanza o ciclo mestruale
  • Infiammazione del rivestimento addominale (peritonite).
  • Malattia infiammatoria intestinale (IBD). Sono incluse la colite ulcerosa e il morbo di Crohn. Entrambe le patologie possono causare gonfiore e crampi allo stomaco responsabili dello stomaco duro.
  • Gastrite. Si tratta di un’infiammazione e un’infezione del tratto digestivo che può avere come sintomo anche durezza e gonfiore addominale. Tale infiammazione dello stomaco è spesso causata da un’infezione batterica o un’ulcera allo stomaco.
  • Ascite. Con tale termine si intende una raccolta di liquido nella cavità addominale che, se in ridotte quantità non provoca problemi, se queste sono maggiori può causare rischi gravi per la salute. Solitamente è dovuta a problemi al fegato, come la cirrosi.
  • Cancro allo stomaco o tumore ovarico: la pancia molto gonfia, accompagnata da dolore addominale o pelvico, può essere un indicatore di un tumore ovarico in fase iniziale.

Da annoverarsi sono anche i calcoli biliari, la pancreatite (infiammazione del pancreas), un blocco intestinale o una cisti ovarica.

Cause non patologiche

Altre possibili cause sono di natura non patologica, e comprendono le intolleranze alimentari come quella al lattosio, al glutine (celiachia) e all’istamina. Queste si verificano quando l’organismo non è in grado di digerire il lattosio (o il glutine, o l’istamina, appunto). Queste sono molto probabili nel caso in cui si verifica pancia gonfia e dura e dolori basso ventre.

Ansia

L’accumulo di aria nello stomaco che dà vita alla pancia gonfia e dura può anche essere determinato da stati ansiosi. L’ansia rientra tra le possibili cause in quanto, come ben sappiamo, l’intestino è considerato a tutti gli effetti un “secondo cervello in quanto ha, in comune con questo, gli stessi recettori endocrini e nervosi. Ansia e stress, portano ad un aumento della densità del cortisolo e delle catecolamine sostanze, queste, che alterano le funzionalità dell’intestino.

Pancia gonfia e dura: cause e rimedi
Fonte: Unplash

Diagnosi

Come abbiamo detto, in caso di pancia dura e gonfia, è importante individuare la causa (o le cause) che ne stanno alla base per poter trovare una soluzione al problema o il suo giusto trattamento. A tal fine, il medico può ordinare al paziente di sottoporsi ad uno dei seguenti esami.

  • analisi del sangue
  • analisi delle feci
  • radiografie addominali
  • videofluorografia esofagea, ovvero lo studio radiologico della deglutizione e del transito esofageo
  • clisma opaco
  • scintigrafia di svuotamento gastrico
  • endoscopia del tratto gastrointestinale superiore

Sono tutti esami volti a individuare la causa del problema al fine di giungere alla cura più pertinente.

Cura per pancia gonfia e dura

Quando preoccuparsi se si ha la pancia dura e gonfia? Il momento giusto per contattare il medico è quando, nonostante il cambio delle proprie abitudini alimentari, il problema non tende a diminuire o, peggio, si intensifica. Motivi che possono spingere a rivolgersi ad un professionista sono anche la presenza di stipsi, diarrea, dolori persistenti, sangue nelle feci o perdita ingiustificata di peso.

A seguito di visita medica (esame fisico più valutazione delle condizioni generali di salute del paziente, della storia familiare, etc) il dottore saprà individuare le cure più adeguate al singolo caso.

Nel caso in cui la causa sia patologica, il trattamento sarà specifico per quella causa. Ciò significa che si concentrerà sulla gestione della malattia, dell’infezione, o dell’ostruzione che l’ha causata. Se è di natura cronica, invece, può essere utile il ricorso a diuretici, lassativi o capsule di carbone attivo.

Prevenzione

La prevenzione è più semplice se si appurano le cause. Se ti chiedi “Perché ho la pancia gonfia e dura?”, dalla risposta, probabilmente, verrà la soluzione (o almeno il tentativo di soluzione) del problema. Ad esempio, nel momento in cui la distensione addominale si verifica dopo i pasti, probabilmente la si preverrà cambiando le proprie abitudini alimentari.

Inutile chiedersi, quindi, come sgonfiare la pancia in pochi minuti: non esiste la bacchetta magica né esistono pratiche miracolose.

Per cercare di arginare il problema, puoi mettere in pratica queste buone abitudini contro la pancia gonfia e dura.

  • Mangiare lentamente e a piccoli bocconi. Mangiare lentamente può aiutare a prevenire l’ingestione di aria, che porta alla formazione di gas.
  • Fare pasti più piccoli ma più frequenti
  • Valutare l’eventuale presenza di alimenti che possono provocare tale problematica
  • Bere più acqua e mangiare più fibre
  • Inserire nella dieta dei probiotici da consumare prima dei pasti
Pancia gonfia e dura: cause e rimedi
Fonte: Pixabay

Rimedi naturali per pancia gonfia e dura

Come eliminare la pancia gonfia e dura? I rimedi naturali più immediati ed efficaci consistono nel cambiamento di diverse abitudini alimentari.

Tra i consigli nutrizionali per sgonfiare la pancia rientrano:

  • Dieta Fodmap. Se il problema deriva dalla sindrome del colon irritabile, seguire tale regime alimentare può diminuire l’accumulo di gas nell’addome
  • Assunzione di probiotici. Tali alimenti aiutano a ristabilire l’equilibrio dei batteri buoni e cattivi nell’intestino
  • Limitare alimenti che provocano gas nell’intestino. Questi includono cibi che contengono amido, legumi, cavoli, broccoli, carciofi, cipolle, prugne, bevande gassate
  • Riduzione della quantità di sodio
  • Assunzione di diuretici, che aiutano i reni a rimuovere più liquido che causa il gonfiore (utile nel caso in cui il gonfiore derivi da ascite)

Conclusioni

Esistono numerose ragioni per cui lo stomaco potrebbe essere duro e gonfio. Nella maggior parte dei casi si tratta di una situazione transitoria che si risolve semplicemente rivedendo le proprie abitudini alimentari. In questo caso, i sintomi tendono ad andare via spontaneamente.

Nel caso in cui così non fosse, è bene contattare il medico per avere una diagnosi completa ed identificare la causa del problema e rispondere alla domanda “cosa fare per la pancia gonfia e dura? Appurata la causa, sarà molto più probabile risolvere il problema alla radice o, se non altro, alleviare i fastidiosi sintomi che comporta.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social