Benessereblog Salute Malattie Mal di stomaco: sintomi, cause e cure

Mal di stomaco: sintomi, cause e cure

Mal di stomaco: sintomi, cause e cure

Fonte immagine: Foto di Robystarm da Pixabay

In questo momento avverti un fastidioso mal di stomaco? Se la risposta è si, ti starai chiedendo da cosa possa essere provocato. Il dolore allo stomaco è un sintomo comune a numerose condizioni, alcune innocue, altre più gravi, che necessitano quindi di una particolare attenzione.

La buona notizia è che nella maggior parte dei casi il dolore allo stomaco è un sintomo passeggero, provocato perlopiù da una cattiva digestione e dall’assunzione di pasti eccessivamente pesanti. Il mal di stomaco può essere provocato anche dallo stress e dall’ansia eccessivi, per cui sarà il caso di migliorare il proprio stile di vita se intendi ridurre la frequenza di questo sintomo.

Ma come posso far passare il mal di stomaco? E quando un dolore allo stomaco dovrebbe destare preoccupazione? Di seguito vedremo tutto ciò che bisogna sapere in merito a questo sintomo, scopriremo cosa prendere per il mal di stomaco e le soluzioni più efficaci per affrontarlo.

Cosa indica il mal di stomaco?

Per definizione, il mal di stomaco non è altro che l’insieme di disturbi localizzati nella zona dello stomaco, e più esattamente nella parte superiore dell’addome, sotto lo sterno. Come accennato, il disturbo può essere generato da molteplici cause e può essere accompagnato da ulteriori sintomi, che possono avere un impatto significativo sulla qualità della vita del soggetto.

Sintomi

Si fa presto a dire “mal di stomaco”. In realtà questo disturbo può essere accompagnato anche da una serie di altri sintomi spiacevoli, come:

  • Alito cattivo
  • Diarrea o stitichezza
  • Bruciore e acidità di stomaco
  • Nausea
  • Senso di gonfiore allo stomaco
  • Flatulenza ed eruttazioni

Cause del mal di stomaco

Mal di stomaco
Fonte: Foto di Anastasia Gepp da Pixabay

Un mal di stomaco può essere il sintomo di numerose cause e condizioni sottostanti. Come abbiamo visto, alcune di essere sono innocue, mentre altre meritano dell’attenzione in più. Un mal di stomaco dopo mangiato, ad esempio, potrebbe essere il sintomo di una cattiva digestione, che a sua volta potrebbe essere provocata dall’assunzione di cibi troppo pesanti, dall’abitudine di mangiare troppo velocemente, da stress o nervosismo.

Un mal di stomaco al mattino a digiuno, invece, potrebbe essere collegato al consumo di pasti abbondanti avvenuto la sera prima o – anche in questo caso – a uno stress eccessivo.

Cosa può causare il mal di stomaco?

Di seguito vedremo quali sono le più frequenti cause del mal di stomaco e quelle meno comuni da non sottovalutare e da non scartare a priori.

  • Cattive abitudini alimentari
  • Assunzione di farmaci che possono danneggiare la salute dello stomaco
  • Presenza di infezioni (come quella da Helicobacter pylori)
  • Intolleranze alimentari o allergie: anche se sei adulto/a, non scartare a priori la possibilità che il problema sia collegato a un’intolleranza alimentare. Questa condizione infatti può svilupparsi in qualsiasi momento della vita.
  • Gastrite
  • Sindrome del colon irritabile
  • Colite e colite ulcerosa
  • Ernia iatale
  • Morbo di Crohn
  • Tumori
  • Pre-eclampsia: può essere una delle cause del mal di stomaco in gravidanza
  • Ragadi anali

Il mal di stomaco nei bambini

Il mal di stomaco è un sintomo molto frequente anche nei bambini. Spesso questo disturbo è collegato a stati emotivi (come agitazione, ansia e stress), ma può essere dovuto anche a una scorretta alimentazione o a delle cattive abitudini alimentari, o anche alla presenza di infezioni e sindromi parainfluenzali.

Quando preoccuparsi per il mal di stomaco?

A tutti può succedere di avvertire un fastidioso mal di pancia di tanto in tanto. Se il problema dovesse verificarsi sporadicamente, potrebbe trattarsi di un segnale che ci indica che faremmo bene a condurre uno stile di vita più salutare. Ciò non toglie che, se il disturbo dovesse risultare particolarmente fastidioso, sarà importante parlarne con il medico per individuare le cause e i rimedi più adatti.

In caso di mal di pancia frequente e intenso, parlane con il tuo medico curante per ottenere una corretta diagnosi. Alcune malattie possono infatti provocare questo sintomo, per cui sarà importante non escludere alcuna causa.

Come avviene la diagnosi?

Il mal di stomaco non è una patologia, bensì il sintomo di una causa sottostante. Per risalire all’esatta causa, il medico ti porrà una serie di domande e, se lo riterrà necessario, ti consiglierà di sottoporti a degli esami e accertamenti.

Durante la visita, informa il medico in merito a dettagli come il momento della giornata in cui il disturbo si manifesta (se al risveglio, a digiuno, dopo mangiato), se soffri di stitichezza o di diarrea, quale tipo di dieta segui in questo periodo, se e quanto caffè assumi, quali farmaci stai assumendo, quali rimedi sembrano alleviare il problema.

Fra gli esami che il medico potrebbe prescriverti vi sono quelli del sangue e indagini strumentali (come la gastroscopia).

Rimedi contro il mal di stomaco

Fonte: Foto di moritz320 da Pixabay

In attesa che il medico possa aiutarti a individuare la causa del tuo malessere, di certo non vedrai l’ora di trovare il rimedio in grado di attenuare il dolore. Il trattamento per il mal di stomaco dipende naturalmente dalla causa scatenante. Potrebbe essere dunque di tipo farmacologico, o potrebbe richiedere la semplice adozione di comportamenti e rimedi naturali in grado di alleviare il sintomo.

In presenza di questo disturbo, la prima cosa da fare sarà senz’altro quella di proteggere la salute dello stomaco, assumendo degli alimenti leggeri e facilmente digeribili.

Vediamo di seguito come affrontare il problema da un punto di vista farmacologico, alimentare e rifacendoci anche ai classici rimedi della nonna.

Come far passare il mal di stomaco?

L’approccio per alleviare i sintomi del mal di pancia dipenderà molto dalla causa, e spesso, in presenza di un sintomo frequente e intenso, i rimedi farmacologici si rivelano efficaci, oltre che necessari per attenuare il sintomo.

A questi possono essere abbinati anche miglioramenti nello stile di vita (maggiore attività fisica e una dieta più sana) e delle strategie di gestione dello stress.

Mal di stomaco: farmaci da prendere

A seconda della causa, il dolore allo stomaco può essere trattato con i seguenti tipi di farmaci:

  • Antiacidi: che aiutano ad alleviare anche il bruciore di stomaco
  • Procinetici, che favoriscono lo svuotamento gastrico
  • Antibiotici, in presenza di infezioni
  • Antidepressivi, se il mal di stomaco peggiora o è scatenato da stati di stress e ansia.

Cosa mangiare con il mal di stomaco?

Anche la dieta – come abbiamo accennato – può fare molto per ridurre il mal di stomaco. In particolar modo, prediligi un’alimentazione che comprenda le giuste dosi di frutta e verdura (almeno 5 al giorno). Sarà preferibile consumare piccoli e frequenti pasti, in modo che siano più facilmente digeribili, e preferire in particolar modo alimenti come:

  • Riso
  • Pollo
  • Pesce
  • Patate
  • Frutta di facile digestione (come le mele)
  • Yogurt bianco, che migliora la salute intestinale
  • Olio extravergine di oliva
  • Porridge di avena
  • Acqua a temperatura ambiente

Per quanto riguarda le modalità di cottura, prediligi quelle più semplici (bolliti, al forno, alla griglia, a vapore).

Quali cibi evitare

Sempre nell’ambito di un’alimentazione adatta per alleviare i disturbi allo stomaco, sono sconsigliati i piatti e i cibi elaborati, fritti e grassi, gli alimenti piccanti e quelli troppo speziati. Evita di bere bevande gassate e/o zuccherate (compresi i succhi di frutta del supermercato) e riduci o elimina la caffeina.

Questi accorgimenti sono validi sia per i bambini che per gli adulti con mal di pancia.

Rimedi della nonna per il mal di pancia

Fonte: Foto di congerdesign da Pixabay

Quando eravamo bambini chiedevamo spesso aiuto alle nonne per ricevere dei consigli per alleviare il mal di pancia, e anche in questo caso non possiamo non ricordare i classici rimedi casalinghi (approvati dalle nonne di tutto il mondo) per alleviare il dolore e ritrovare il benessere.

Fra i rimedi naturali contro il mal di pancia vi sono erbe, spezie e acqua calda. Vediamo come usare questi rimedi per eliminare il dolore.

Camomilla contro il mal di pancia

Non solo camomilla, ma anche melissa e valeriana. Insieme ad altre erbe e spezie, come il finocchio, la liquirizia, l’anice e la menta si rivelano ottime amiche per la salute dello stomaco. Potresti preparare un buon infuso di camomilla (per andare sul classico) oppure potresti optare per una tisana di melissa o valeriana, che potrai trovare facilmente in erboristeria.

Zenzero contro il mal di stomaco

Se il fastidio è accompagnato anche da una sensazione di nausea, potresti trovare sollievo grazie allo zenzero, noto per migliorare la salute dello stomaco.

Acqua calda per il mal di pancia

C’è chi ne beve una tazza e chi invece preferisce preparare una bella borsa calda da poggiare sulla zona dolorante. Questo rimedio, usato praticamente da sempre, è consigliato dalle nonne anche per alleviare i dolori mestruali e i disturbi allo stomaco in generale. La borsa dell’acqua calda permette infatti di rilassare i muscoli e alleviare così dolori e fastidi.

Tutto quello che devi sapere sul dolore allo stomaco

Il mal di stomaco è, insieme al mal di testa, uno dei disturbi più spesso avvertiti da adulti e bambini. Le cause possono essere innocue (probabilmente avrai mangiato troppo) o potrebbero destare maggiore preoccupazione.

Per questo motivo, se il problema non dovesse risolversi spontaneamente nell’arco di qualche ora, sarà importante consultare il medico, che – se dovesse ritenerlo necessario – potrebbe proporre l’esecuzione di esami e analisi per individuare la causa del problema.

Per ridurre il dolore alla pancia puoi fare ricorso a farmaci (se la causa è dovuta a una patologia sottostante), cambiamenti nello stile di vita e ai classici rimedi della nonna.

Seguici anche sui canali social