Il succo d'uva aiuta la memoria

Tra i tanti benefici c’è anche questo, lo conferma uno studio dell’Università di Cincinnati presentato alla International Polyphenols and Health Conference di Harrogate in Gran Bretagna. La ricerca ha rivelato che gli antiossidanti presenti nella buccia e nel succo dell’uva sono in grado di potenziare le capacità cerebrali e ridurre la perdita di memoria.

I ricercatori hanno studiato gli effetti del succo d’uva su un gruppo di 12 pazienti appartenenti alla fascia d’età 75-80 anni che soffrivano di perdite di memoria a breve termine. I partecipanti sono stati divisi in due gruppi: uno ha bevuto succo d’uva puro al 100% per 12 settimane. Alla fine del periodo di prova i due gruppi sono stati confrontati sulle capacità di memoria.

"Nonostante in partenza i due gruppi avessero simili problemi di memoria –ha spiegato Robert Krikorian, ricercatore a capo dello studio- il gruppo che aveva bevuto il succo d'uva aveva risultati migliori nel mantenimento della memoria spaziale, non verbale e a breve termine".

Secondo lo scienziato i risultati sono veramente incoraggianti, perché questo studio mostra come la dieta, in particolare una ricca di frutta e vegetali, aiuti a mantenere una buona memoria, soprattutto per chi ha un’età avanzata.

Via |Telegraph.co.uk

  • shares
  • +1
  • Mail