Benessereblog Salute Osteoporosi: cosa mangiare per combatterla?

Osteoporosi: cosa mangiare per combatterla?

Osteoporosi: cosa mangiare per combatterla a tavola? Scopri quali sono i cibi da preferire e quelli che dovresti evitare

Osteoporosi: cosa mangiare per combatterla?

Cosa mangiare con l’osteoporosi? Esistono dei cibi che fanno bene alle ossa e che potrebbero aiutare a combattere questa condizione? L’osteoporosi è una malattia causata da una ridotta massa ossea. A causa di questa patologia, il tessuto scheletrico diventa più fragile, e il paziente potrebbe andare incontro a un maggiore rischio di fratture, anche in seguito a dei traumi molto lievi.

Si tratta di una condizione spiacevole, che colpisce soprattutto le donne dopo la menopausa. Una delle caratteristiche più subdole di questa malattia è che non da segno della sua presenza, se non nel momento in cui il paziente subisce una frattura.

La buona notizia però è che prevenire l’osteoporosi è possibile. Una sana alimentazione (che dovrà essere equilibrata e ben bilanciata), lo svolgimento di attività fisica e uno stile di vita salutare rappresentano infatti gli elementi immancabili per un’efficace prevenzione della malattia.

Ma è possibile combattere l’osteoporosi con l’alimentazione? Come abbiamo accennato, seguire una dieta bilanciata è senza dubbio fondamentale per proteggere la salute delle ossa. In questo articolo vedremo dunque quali sono i cibi da portare in tavola e quelli che invece dovremmo assumere con parsimonia.

Osteoporosi: cosa mangiare per combatterla anche a tavola?

Per combattere l’osteoporosi, è importante assumere cibi ricchi di calcio. No, non stiamo parlando (solo) dei latticini. In realtà questi rappresentano solo una delle tante opzioni a nostra disposizione. Fra i cosiddetti “cibi contro l’osteoporosi”, gli esperti consigliano:

  • Verdure a foglia larga e frutta fresca: dalle 4 alle 6 porzioni al giorno saranno sufficienti
  • Frutta secca, come mandorle o anche prugne secche californiane
  • Latticini: non solo formaggi, ma anche latte e yogurt
  • Legumi, come ceci, fagioli e lenticchie, che rappresentano una valida fonte di proteine di origine vegetale.

Sarà invece opportuno ridurre l’assunzione di bevande come quelle gassate e alcoliche. Vietato il vizio del fumo, che non fa che indebolire ulteriormente le ossa.

Per saperne di più sugli altri alimenti benefici per le ossa e sulle strategie efficaci per combattere l’osteoporosi, ecco alcuni consigli da seguire sin da adesso.

via | Fondazioneveronesi
Foto di StockSnap da Pixabay

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Il caffè fa male ai reni?
Nutrizione

Il caffè non fa male ai reni se consumato con moderazione. L’assunzione eccessiva di caffeina, presente nel caffè e in altre bevande, può contribuire ad aumentare la pressione sanguigna, un fattore dannoso per la salute renale. Tuttavia, fino ad oggi, non ci sono prove scientifiche che suggeriscano una controindicazione al consumo moderato di caffeina (2-3 tazzine di caffè al giorno) per soggetti sani o con malattie renali. Con le dovute eccezioni in caso di anziani, bambini e non solo.