Benessereblog Alimentazione Cibi e bevande Riso in bianco: calorie, benefici, ricetta saporita

Riso in bianco: calorie, benefici, ricetta saporita

Riso in bianco: calorie, benefici, ricetta saporita

Fonte immagine: Pixabay

Il riso in bianco è una ricetta classica e semplice da preparare, che di solito portiamo sulle nostre tavole in caso di problemi gastrointestinali, quando non ci sentiamo bene, quando non vogliamo appesantirci. Ma con qualche piccolo accorgimento può diventare la ricetta saporita di un primo piatto ideale da preparare anche all’ultimo minuto. Ancora, piace a grandi e bambini e si può accompagnare con qualsiasi ingrediente, sia questo una verdura, dei legumi, carne, pesce, uova o formaggi.

Il riso dovrebbe essere spesso presente sulle nostre tavole. È buono, fa bene e ci consente di variare la nostra alimentazione. Perché mangiare riso in bianco? Le motivazioni sono diverse e includono i numerosi benefici per la salute e le calorie che questo apporta. Senza dimenticare le varianti del piatto, che lo rendono sempre diverso pur conservandone i pregi. Quanto riso in bianco mangiare a persona? E può essere gustato anche se siamo a dieta? Facciamo chiarezza.

Riso in bianco: calorie, benefici, ricetta saporita
Fonte: Pixabay

Caratteristiche del riso in bianco

Il riso in bianco è un primo piatto semplice e leggero, facilissimo da preparare ed è ottimo sia da solo che come base da insaporire o come contorno. È naturalmente senza glutine e adatto all’alimentazione di chi soffre di celiachia o degli intolleranti oltre che, essendo facilmente digeribile, agli adulti così come ai bambini e agli anziani. Sono tantissime le occasioni utili che ci consentono di proporlo. Le varietà che possiamo portare sulle nostre tavole sono molte: il riso parboiled utile per chi è a dieta o ha bisogno di vitamine, il riso basmati che è molto digeribile, il riso rosso utile per chi soffre di colesterolo alto, il riso integrale, sempre da prediligere.

Valori nutrizionali del riso in bianco

Il riso in bianco non contiene quasi per nulla grassi, a patto che lo si cucini senza aggiungere olio o burro. In quanto ai carboidrati, in una porzione ce ne sono circa 53 grammi (dei quali poche sono fibre, la maggior parte è amido e c’è anche una piccola quantità di zucchero). Il riso bianco è un’ottima fonte di manganese e una buona fonte di ferro: fornisce anche vitamine del gruppo B (soprattutto tiamina).

Per quanto riguarda i valori nutrizionali, 100 grammi di riso in bianco apportano:

  • Acqua 64,7g
  • Proteine 2,7g
  • Lipidi totali 2,1g
  • Colesterolo 0,0mg
  • Carboidrati 30,2g
  • Amido 30,1
  • Zuccheri solubili 0,1g
  • Fibre 0,5g
  • Sodio 2,5mg
  • Potassio 43,4mg
  • Calcio 19,0mg
  • Fosforo 43,4mg

Calorie

Quante calorie ha il riso in bianco? Siamo soliti ritenere che sia un primo piatto meno calorico della pasta. Ed è vero. Ma la differenza è minima. 100 grammi di riso crudo apportano circa 330 calorie, che diventano 110 per la stessa quantità bollita. Il riso assorbe l’acqua di cottura, diventando digeribile e aiutandoci anche a saziarci prima.

Non tutti i tipi di riso hanno le stesse calorie. Il riso parboiled ha più o meno lo stesso apporto calorico di quello brillato. Così come il riso integrale, da preferire però per la maggior quantità di fibre contenute. Occhio, però, ai condimenti: a seconda di quello che si usa, le calorie possono crescere di molto o di poco.

Riso in bianco: calorie, benefici, ricetta saporita
Fonte: Pixabay

Riso in bianco: benefici

Passiamo ai benefici del riso in bianco ed alle sue diverse proprietà, conosciute da tempo. In particolare:

  • Il riso è un antinfiammatorio, utile per curare infiammazioni di stomaco e intestino
  • Aiuta a regolare la flora intestinale
  • Svolge azione antisettica
  • È un alimento nutriente che aiuta in caso di malattia
  • Ha azioni emollienti e protettive della pelle
  • Consigliato per chi soffre di ipertensione
  • Ideale per chi è celiaco in quanto senza glutine
  • Depura l’organismo
  • È un alimento molto digeribile
  • Ci permette di combattere stanchezza e stress
  • Utile in caso di stipsi (anche di stitichezza in gravidanza), dissenteria, gastrite
  • Fornisce energia rapida, ottima per gli atleti

Inoltre, se è vero che è ricco di amido e con un potenzialmente alto indice glicemico, se accompagnato da altri alimenti quali le verdure, può prevenire picchi di zucchero nel sangue. Essendo un piatto povero di fibre e facile da digerire, è una buona opzione per le persone con problemi digestivi, nausea o bruciore di stomaco.

La ricetta del riso in bianco

Come fare il riso in bianco? La ricetta ci permette di sfruttarne tutti i benefici, ma con un po’ di sapore in più. Il riso in genere non ha bisogno di essere risciacquato né messo in ammollo. Il rapporto standard per la cottura del riso è di due parti di liquido per una parte di riso. Rapporto che può variare in base alla varietà e al tipo del cereale usato nella specifica ricetta.

Ingredienti

  • 70-80 g di riso
  • 1 cucchiaino di olio di oliva
  • sale

Preparazione

  1. Riempi un pentolino di acqua, trasferiscilo sul fornello e porta a bollore.
  2. Aggiungi il sale e versa dentro il riso.
  3. Imposta il timer con i tempi di cottura riportati sulla confezione, potrebbero volerci dai 10 (nel caso del riso basmati) ai 18 minuti.
  4. Una volta cotto, scolalo, versalo nel piatto e condiscilo con olio di oliva.

Riso in bianco e dieta

Il riso in bianco è adatto all’alimentazione di tutti, anche di chi è a dieta. Molti credono che faccia ingrassare. La doverosa premessa è che nessun alimento fa ingrassare a priori. Nel nostro caso specifico, il riso in bianco è più digeribile della pasta e rispetto a questa sazia di più. Ecco perché, a parità di quantità, appaga maggiormente lo stomaco. Inoltre, seppure tale cereale sia una fonte di carboidrati, contiene anche da 4 a 5 grammi di proteine ​​​​per ogni porzione e pochissimi grassi.

Quanti grammi di riso in bianco a persona?

La porzione di riso da usare per ogni persona è di circa 70-80 grammi, a seconda della dieta che sta seguendo, delle proprie esigenze e delle condizioni di salute (ma anche a seconda del tipo di riso usato e dell’appetito, naturalmente). Volendolo pesare senza bilancia, 80 grammi di riso equivalgono a circa ½ bicchiere. Cotto, invece, riempie circa 3 mestoli.

Riso in bianco, come condirlo

Riso bianco, come condirlo per renderlo un piatto comunque adatto alla dieta? Se fate semplicemente bollire il riso in acqua e sale e poi lo condite solo con olio extravergine di oliva (o burro per i più golosi), perché non aggiungere del pecorino romano grattugiato? Una ricetta del riso in bianco saporito si ottiene anche con la ricotta salata grattugiata. Per i bambini un formaggino da aggiungere è quello che ci vuole per ottenere ancora più bontà! Infine, potete sostituire l’acqua di cottura con del brodo vegetale: provate e rimarrete stupiti.

Riso in bianco calorie, benefici, ricetta saporita
Fonte: Pixabay

Varianti del riso in bianco

Piatto dal sapore piuttosto neutro, il riso in bianco può essere considerato come una base da arricchire a piacere o come contorno perfetto per secondi di carne come stufati, curry e spezzatini. Di seguito proponiamo alcune varianti per portarlo in tavola in nuove ed accattivanti – seppur dietetiche – vesti.

Con limone

Si tratta di un condimento tanto semplice quanto profumato. Il riso in bianco con limone, oltre che un primo aromatico è anche un’ottima soluzione per pranzo e cena quando si soffre di diarrea. Una volta cotto, basta condirlo con succo e scorza di limone grattugiata mescolati con mezzo cucchiaino d’olio.

Con tonno

In questo caso si tratta di un piatto unico da completare con un contorno di verdure a piacere. Una volta cotto il riso, mescolatelo con una scatoletta di tonno al naturale o sott’olio, dopo averlo perfettamente fatto sgocciolare.

Con parmigiano

È la più classica delle varianti ma ha un sapore unico tanto da costituire, per molti, un delizioso comfort food. Il riso in bianco con parmigiano evoca piacevoli ricordi infantili e si ottiene semplicemente mescolando un cucchiaino o poco più del formaggio al riso poco prima di versarlo nel piatto.

Riso al forno in bianco

Per portare in tavola un semplicissimo riso a forno in bianco bisogna cuocere molto al dente il riso e trasferirlo in una ciotola. Quindi condirlo con olio e parmigiano, mescolare e trasferire in una pirofila, dove andrà ulteriormente cosparso con il formaggio. A questo punto basta passarlo in forno caldo, a 180 °C, per non più di 10 minuti.

Riso in bianco cremoso

Il riso in bianco cremoso con la sua ricetta tradizionale (che comprende, ovvero, panna o burro o latte) non è molto adatta alla dieta. Tuttavia, volendo provare a realizzarlo in una versione quanto più possibile dietetica, lo si può far mantecare, a fine cottura, con della ricotta o con del formaggio cremoso a ridotto contenuto di grassi.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare