Quando cambiare materasso e cuscino per migliorare la qualità del riposo

materassoGran parte del nostro benessere dipende dal nostro sonno: quante ore dormiamo e anche la regolarità dei ritmi sonno-veglia sono importanti, ma soprattutto è la qualità del riposo a fare la differenza e questo può dipendere da materasso e cuscino. Scegliere quelli giusti e adatti alle proprie esigenze è fondamentale, ma altrettanto lo è cambiarli dopo un certo periodo di tempo.

Il cuscino andrebbe sostituito entro un anno o due – e pazienza se vi ci siete affezionati perché ha assunto la forma della vostra testa. Quando il cuscino perde le sue capacità elastiche e assume una forma diversa da quella originaria è il momento di sostituirlo, perché i problemi alla cervicale e alle spalle non tarderanno a farsi sentire.

Il materasso invece ha una vita più lunga, compresa tra i cinque e i dieci anni. Vi accorgete quando è il momento di cambiarlo non solo dalla qualità del vostro riposo che inizia a risentirne (vi svegliate durante la notte, vi alzate con il mal di schiena), ma anche da un rapido esame della sua forma: non deve presentare avallamenti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail