Frutti tropicali ricchi di vitamina C: 5 superfood da conoscere

Non solo arance nel nostro menù invernale, ma anche qualche frutto tropicale ricco di vitamina C

Frutti tropicali con vitamina C

L'alimentazione corretta, che non rinuncia ai giusti apporti nutrizionali e anzi, ne fornisce le quantità adeguate per una vita sana ed equilibrata, è alla base di una salute di ferro. In inverno, quando il corpo è sotto attacco, mangiare bene può anche essere un buon modo per rafforzare il fisico e renderlo più resistente nei confronti dei malanni di stagione.

I grandi protagonisti della tavola invernale sono senza alcun dubbio gli alimenti ricchi di vitamina C, che aiuta il sistema immunitario a funzionare nel modo giusto. In Italia, vista la rigogliosità dei nostri territori del Sud, gli agrumi e in particolare le arance e i mandarini, sono i prodotti più scelti e consumati per fare il pieno di acido ascorbico.

Tuttavia, se preferiamo i sapori più esotici, ci farà piacere sapere che ci sono frutti tropicali con un contenuto ragguardevole di vitamina C. Si tratta di veri superfood che ci permettono di assumere la razione giornaliera raccomandata di questo elemento, senza fare particolare fatica.

Si sa, la frutta e buonissima. Ma una cosa che va sicuramente detta in questo caso è che il trasporto di cibi vegetali su scala intercontinentale, a temperature che non sempre riescono a preservare i valori nutrizionali dei doni di madre natura, può di certo inficiare e in particolare abbassare il contenuto vitaminico degli alimenti.

Comunque sia, se abbiamo la fortuna di essere in viaggio e visitare i luoghi di origine di questa frutta esotica, o possiamo contare su una coltivazione in loco sicura, facciamo una buona scorpacciata pro salute. In particolare, vediamo quali prodotti sono le migliori fonti di vitamina C.


  1. Prugna Kakadu - Ricchissima di antiossidanti, tanto da essere stata protagonista di uno studio del 2015 sugli effetti positivi del suo consumo sulle malattie degenerative, la prugna Kakadu è una vera bomba di vitamina C. Un solo frutto può contenerne 481mg, il 530% della razione suggerita.

  2. Acerola - Fonte di vitamina A e potassio, l'acerola è anche molto ricca di vitamina C. Una porzione da 50gr può contenerne 822mg.

  3. Guava - Molto meno super dei due frutti precedenti, ma sempre con un rispettabilissimo contenuto di vitamina C è poi la guava. Un singolo frutto ne conta 126mg, il 40% in più rispetto al fabbisogno quotidiano stimato per un soggetto adulto.

  4. Kiwi - Se una mela al giorno leva il medico di torno, due kiwi quotidiani di certo non sono da meno. Un frutto medio piccolo contiene infatti 71mg di vitamina C, quasi l'80% della razione di acido ascorbico raccomandata.

  5. Litchi - Una porzione di litchi da 100gr rifornisce il nostro corpo di 71,5mg di vitamina C, perciò una porzione da una tazza copre e supera la quantità raccomandata di questo elemento. In più rappresenta anche una valida fonte di potassio, minerale importante per la nostra salute./li>

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail