Disfunzione erettile, 5 domande per diagnosticarla velocemente

Disfunzione erettile, 5 domande per diagnosticarla velocemente

Come si può diagnosticare rapidamente la disfunzione erettile o almeno prendere consapevolezza sul problema?

La disfunzione erettile è un problema purtroppo molto diffuso (quasi il 13% dei maschi italiani ne soffre) e spesso è il segnale d’allarme di altre patologie, come l’ ipertensione, le cardiopatie, diabete mellito, dislipedemia e la sindrome metabolica. Gli uomini fanno molta fatica a parlarne. Per questo motivo i medici dell’Associazione Medici Endocrinologi (AME) hanno elaborato 5 semplici domande per verificare lo stato della propria funzionalità erettile:

  • 1. Negli ultimi sei mesi come è stata la sua capacità di raggiungere e mantenere l’erezione?
  • 2. Negli ultimi sei mesi dopo la stimolazione sessuale quanto spesso hai raggiunto un’erezione sufficiente alla penetrazione?
  • 3. Negli ultimi sei mesi durante il rapporto sessuale quanto spesso è riuscito a mantenere l’erezione dopo la penetrazione?
  • 4. Negli ultimi sei mesi durante il rapporto sessuale quanto è stato difficile mantenere l’erezione fino alla fine del rapporto?
  • 5. Negli ultimi sei mesi quando ha avuto un rapporto sessuale quanto spesso ha provato piacere?

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog