Rimedi naturali contro le vesciche ai piedi

piediA volte è colpa delle scarpe sbagliate, altre volte delle calze scelte per lo sport. Ma se avete i piedi delicati il cambio stagione farà la sua parte: il passaggio da un tipo di calzatura ad un altro è letale per la pelle delicata dei piedi che si ritrova costretta a sopportare listini sottili e spesso stretti in luogo di comodi stivali e calze protettive e avvolgenti.

Per ovviare al problema delle fastidiose e dolorose vescichette i rimedi sono tanti, tutti semplici e immediati. Prima di una sessione sportiva qualcuno consiglia per esempio di cospargere i piedi con un po’ di borotalco per attenuare l’attrito con la calza e la scarpa. Altrettanto utile è l’applicazione di creme protettive o semplice vaselina sui punti più soggetti ad alterazioni, in modo da ammorbidire la pelle e renderla meno sensibile alle escoriazioni.

Se il danno è ormai fatto, fate dopo l’allenamento un pediluvio con acqua e bicarbonato eventualmente arricchito con oli essenziali alla menta, al timo o all’eucalipto, con effetto rinfrescante. Se la bollicina s’è gonfiata e riempita di liquido, sterilizzate un ago su una fiamma e con cura bucate la vescica per svuotarla tamponando con una garza pulita ma senza mai togliere la pellicina che proteggerà la ferita. Disinfettate sempre la zona.

Dopo una giornata faticosa invece si può eseguire un leggero massaggio con olio di arnica che fa miracoli sui piedi affaticati e lenisce le piccole escoriazioni causate dalle scarpe e dallo sfregamento continuo su punti specifici. Se soffrite di vesciche con sicurezza matematica, portate con voi in borsa qualche cerotto da applicare sulla parte lesa prima che il danno possa peggiorare con lo sfregamento.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: