Bikini blues, 1 italiano su 4 è spaventato dalla prova costume

Molti italiani non sono pronti alla prova costume: non si sentono fisicamente in forma e hanno “l’autostima sotto le scarpe”.

Shot of an attractive young woman posing in her bikini

Sei pronta per la prova costume? La risposta potrebbe non essere positiva. Se è così, sappi che sei in linea con il sentire comune. Secondo uno studio di In a Bottle (www.inabottle.it) su 3.000 italiani tra i 20 e i 55 anni, monitorando online i principali social network, blog, forum e community, 1 italiano su 4 (25%) non si sente fisicamente pronto e le imperfezioni del proprio corpo minano l'autostima (33%).

Questa forma di piccola depressione è stata chiamata bikini blues ed è accompagnata da apprensione (23%) e sconforto (21%) tali da far diventare addirittura nervosi, ansiosi e intrattabili (52%). Il girovita (68%) è la zona che desta più preoccupazione. Emanuela Napoli, psicologa dell'Istituto di Sessuologia Clinica di Roma, ha commentato:

"Nella società odierna è fortissimo l'investimento sul corpo. Non essere in grado di avvicinarsi a determinati standard può determinare un aumento della propria insoddisfazione e un sentimento di inadeguatezza. Lo scarto tra 'l'ideale' corporeo e come si pensa di essere può infatti sfociare in uno stato di preoccupazione o di ansia che nel tempo può minare l'autostima".

Che cosa si fa per riprendere la forma? Gli italiani praticano attività fisica in casa o al parco (43%) e cercano di consumare più acqua, frutta e verdura per purificarsi (37%). Il 15% cerca poi di non consumare alcool e alimenti ipercalorici, mentre il 12% si impone una dieta ferrea per perdere subito peso. La verità è che la terapia d’urto serve a poco, bisognerebbe seguire la dieta mediterranea, bere un paio di litri di acqua al giorno, fare sport e preoccuparsi della prova costume già a Natale.

  • shares
  • Mail