Gli alimenti più ricchi di antiossidanti – prima parte

Quanto siano preziosi per il nostro organismo gli anti ossidanti ormai lo sappiamo bene. Quello che risulta più difficile è conoscere quali sono gli alimenti più giusti per immetterli nella nostra dieta quotidiana. Ecco una lista stilata da SportLife.es.

Olio extra-vergine di oliva: ricco di vitamina E, acidi grassi monoinsaturi e acido fenico, ottimi antiossidanti. Protegge il sistema cardiovascolari e ritarda l’invecchiamento cellulare. Se ne raccomandano cinque cucchiai al giorno, tre se siete a dieta.

Aglio: se si utilizza sin dagli antichi egizi un motivo dev’esserci e dispetto della diabolica fiatella che ne consegue fa bene al corpo, se non all’anima (perché distrugge ogni relazione sociale). È anche un ottimo antisettico, oltre ad essere ricco di antiossidanti ottimi per il cuore. La dose quotidiana ottimale sarebbe tra tre e dieci spicchi al giorno, ma riconosciamo che l’impatto potrebbe essere disastroso (per gli altri).

Frutti rossi: ciliegie e fragole, more e frutti di bosco in generale contengono un’alta dose di antiossidanti, acido fenico e vitamina C. il colore rosso deriva dall’antocianina, flavonoidi antiossidanti con una funzione simile a quella dell’aspirina. La dose quotidiana? Quando sono di stagione, quante ne volete.

Broccoli e cavolfiori: fonte di vitamina C e folato, carotenidi e antiossidanti che proteggono dal rischio di tumori e di cataratte oculari. Scegliete i vostri preferiti e mangiateli più spesso che potete, cotti al vapore e conditi con poco olio di oliva.

Cacao: uno degli alimenti più ricchi di antiossidanti, anche se spesso viene ingiustamente escluso dalle diete se si segue un regime ipocalorico. Pensate agli antiossidanti e mangiatelo senza paura! Venti grammi al giorno la dose ottimale, meglio se fondente.

Cipolle: ricche di flavonoidi, che però si perdono durante la cottura, per cui sarebbe meglio consumarle fresche, a crudo. Ammesso che, come nel caso dell’aglio, non temiate di diventare dei reietti causa alitosi.

Agrumi: pompelmi e arance, limoni o mandarini, quale che siano i vostri preferiti non sbagliate. La più nota fonte di vitamina C viene proprio dagli agrumi, che sono ricchi anche di folati e flavonoidi che migliorano la permeabilità cellulare e prevengono i problemi di circolazione, riducono i valori di colesterolo e rafforzano le difese immunitarie. Consumarne almeno uno al giorno è una garanzia di benessere.

Spinaci e bietole: ricchi di acido folico e vitamina C, sono anche fonte di luteina che protegge gli occhi e la degenerazione cellulare collegata all’invecchiamento. Allo stesso tempo sono poveri di calorie, perfetti per una dieta ipocalorica. Due o tre porzioni a settimana la dose consigliata, alternandoli in preparazioni cotte (meglio se al vapore) o crude.

Mele: se è vero che una mela al giorno toglie il medico di torno, è anche vero che allontana la vecchiaia, perché le mele sono ricche di antiossidanti con proprietà antinfiammatorie e anticancerogene e aiutano a mantenere sveglia la memoria.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: