Ecco quali sono gli effetti del caffè sul cervello

Ecco quali sono gli effetti del caffè sul cervello

Gli effetti del caffè sul cervello: scopri in che modo la caffeina influenza la nostra materia grigia e gli effetti sul nostro sonno

Quali sono gli effetti del caffè sul cervello? È vero che il caffè fa male? E quali sono i benefici sperimentati da chi smette di bere questa bevanda? A rispondere a queste domande ci pensano i membri dell’Università di Basilea, autori di un nuovo studio che analizza gli effetti del caffè sul cervello e sul sonno. Ebbene, dallo studio è emerso che questa bevanda tanto amata può davvero influenzare la nostra salute, ma in un modo del tutto inaspettato.

A quanto sembra, l’assunzione regolare di caffeina può infatti modificare la materia grigia del cervello. L’effetto sembra essere però solamente temporaneo. Per giungere a questa conclusione, gli autori dello studio hanno arruolato un campione di 20 giovani sani che bevevano caffè regolarmente. Per un periodo di 10 giorni, ad alcuni partecipanti è stato chiesto di assumere solo delle capsule contenenti caffeina. Un gruppo di controllo ha invece assunto un placebo.

Quindi, gli autori hanno esaminato il volume della materia grigia dei soggetti attraverso delle scansioni cerebrali. Hanno inoltre analizzato la qualità del sonno dei partecipanti registrando l’attività elettrica del cervello (EEG).

Gli effetti del caffè sul nostro cervello

Ebbene, dallo studio è innanzitutto emerso che il caffè non ha influenzato la qualità del sonno dei partecipanti.

È tuttavia emersa una differenza significativa per quanto riguarda la materia grigia. Dopo 10 giorni di placebo – quindi di astinenza dal caffè – il volume della materia grigia è infatti risultato maggiore rispetto a quello delle persone che hanno assunto capsule contenenti caffeina.

I maggiori effetti hanno riguardato l’ippocampo, una regione del cervello fondamentale per il consolidamento della memoria.

I nostri risultati non significano necessariamente che il consumo di caffeina abbia un impatto negativo sul cervello. Ma il consumo quotidiano di caffeina influisce evidentemente sul nostro hardware cognitivo, che di per sé dovrebbe dare origine a ulteriori studi.

La buona notizia è che questo effetto sembra essere solo temporaneo. Dopo 10 giorni di astinenza da caffeina i cambiamenti nella morfologia del cervello sembrano essere tornati alla normalità.

Foto di stokpic da Pixabay
via | ScienceDaily

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog