L’allattamento al seno migliora il QI del bambino

I bambini che vengono allattati al seno per un periodo maggiore di tempo, saranno più intelligenti e guadagneranno di più: ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

L'allattamento al seno migliora il QI del bamvbino? Ebbene si, maggiore è il periodo di tempo in cui il bambino viene allattato al seno, maggiore sarà la sua intelligenza in età adulta, ma non solo! Secondo quanto emerge da una nuova ricerca condotta dai membri dell'Università Federale di Pelotas, in Brasile, se i bambini vengono allattati al seno per un periodo maggiore di tempo, tenderanno anche ad andare a scuola per più tempo, e persino a guadagnare di più, raggiunta l’età adulta. Per giungere a questa conclusione, gli esperti hanno esaminato un campione di quasi 3500 neonati, fino all’età di 30 anni, ed hanno constatato che gli effetti benefici dell’allattamento al seno persistono, effettivamente, anche in età adulta.

Il nostro studio fornisce la prima evidenza che l'allattamento prolungato non solo aumenta l'intelligenza almeno fino all'età di 30 anni,

spiegano gli autori dello studio, pubblicato sulla rivista Lancet Global Health

ma che ha anche un impatto sia a livello individuale che sociale, migliorando il livello di istruzione e la capacità di guadagno.

E ciò non riguarda solamente le persone appartenenti a fasce altamente istruite o le donne ad alto reddito, ma interessava uniformemente ogni classe sociale.

Analizzando i dati nel corso di uno studio prospettico di quasi 6000 bambini nati in Pelotas (Brasile) nel 1982, gli esperti hanno registrato informazioni relative all’allattamento al seno durante la prima infanzia. I partecipanti hanno poi svolto un test del QI all'età media di 30 anni, e gli esperti hanno registrato le informazioni relative ai risultati scolastici e al reddito dei partecipanti. Le informazioni sul QI e l'allattamento al seno erano disponibile complessivamente per un campione di 3493 partecipanti.

Allattamento al seno benefici

I ricercatori hanno dunque diviso i soggetti in cinque gruppi, in base al periodo di tempo in cui erano stati allattati al seno da bambini, ed in base a delle variabili sociali e biologiche che avrebbero potuto influire sul livello di QI (reddito familiare al momento della nascita, l’istruzione dei genitori, fumo materno durante la gravidanza, l’età della madre, il peso alla nascita).

Sappiamo bene che l’allattamento al seno apporta grandi benefici alla salute del bambino, e ciò riguarda naturalmente anche il cervello, ma secondo quanto emerge adesso dalla ricerca, sembra che tali benefici siano più sostanziali nel caso in cui il piccolo venga allattato per un periodo di 12 mesi.

Per esempio, un bambino che era stato allattato per almeno un anno avrebbe ottenuto quattro ottenuto 4 punti nel test del QI, avrebbe frequentato la scuola per una media di 0,9 anni in più, e - giunto in età adulta - avrebbe ottenuto uno stipendio maggiore rispetto a chi era stato allattato per un periodo inferiore ad un mese.

Il meccanismo che sta probabilmente alla base degli effetti benefici del latte materno sull'intelligenza, è la presenza di acidi-grassi saturi a catena lunga nel latte materno,

spiegano gli autori della ricerca, che sottolineano come questi acidi grassi siano

essenziali per lo sviluppo del cervello. La constatazione che l'allattamento al seno è positivamente collegato al QI in età adulta, suggerisce anche che la quantità di latte consumato gioca un ruolo importante.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Medicalxpress.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail