Un hot dog al giorno può causare morte prematura

Gli hot dog peggio delle sigarette

Gli hot dog come le sigarette. E' questa la provocazione di Cancer Project, la struttura no profit del Physicians Committee for Responsible Medicine (PCRS) che promuove la prevenzione del cancro attraverso una migliore comprensione delle cause che possono provocarlo, a partire dalle questioni che hanno a che fare con l'alimentazione.

Una provocazione che appare sotto forma di manifesto, come quello che vedete nell'immagine, vicino all'Indianapolis Motor Speedway, dove gli appassionati di corse consumano, evidentemente, una quantità spropositata di hot dog: 1,1 milioni in un anno, secondo i dati. L'american Institute for Cancer Research sostiene che basta una porzione da 50 grammi di carne processata al giorno per aumentare il rischio di cancro al colon e al retto del 21%. Un tumore che colpisce, ogni anno, 143.000 americani (53.000 all'anno ne muoiono).

E così nasce la campagna shock di prevenzione.

Susan Levin, che dirige il reparto di educazione nutrizionale del PCRS spiega le ragioni di questa campagna:

Un hot dog al giorno può causare morte prematura. La carne processata come gli hot dog può aumentare i rischi di diabete, cardiovascolari e di vari tipi di cancro. Come le sigarette, gli hot dog dovrebbero essere venduti con un'etichetta di avvertimento che aiutasse i fan delle corse a comprendere il rischio che corrono per la loro salute.

Servirà a qualcosa?

  • shares
  • +1
  • Mail