Quale dieta seguire per avere il colesterolo sotto controllo

Scritto da: -

Il colesterolo è uno di quei valori che ci preoccupa di più quando leggiamo le analisi del sangue, forse perché se ne sente parlare tanto ed è una delle principali cause di tante malattie cardiovascolari. In realtà dovremmo farci qualche domanda e la prima dovrebbe essere: qual è il mio stile di vita?

Il colesterolo è sotto controllo con un’alimentazione adeguata e un’attività fisica costante; certo è che l’ereditarietà gioca una sua buona parte, così come lo stress e il fumo, ma mangiare dei cibi pesanti, fritti ed eccessivamente conditi aumenta il rischio di valori molto alti.

Una dieta anticolesterolo prevede, a grandi linee, l’eliminazione del cosiddetto “cibo spazzatura” come merendine, bevande gassose, fritti, insaccati e alimenti di produzione industriale. È bene quindi privilegiare invece:

  • Poco condimento nei cibi: preferibilmente olio extravergine di oliva o al massimo di semi di girasole, meglio se biologico e certificato; sulla margarina la controversia è sempre aperta e insoluta, quindi nel dubbio è meglio non consumarla.
  • Frutta e verdura di stagione: in quantità, anche negli spuntini, per il prezioso apporto di fibre e vitamine
  • Yogurt magri, yogurt vegetali: eliminare del tutto il latte e i derivati è possibile e i vegani lo insegnano, ma per ridurre il rischio di sbalzi di calcio, adeguandosi progressivamente ai nuovi sapori, si può cominciare col consumare i prodotti caseari senza grassi.
  • Legumi: indispensabili per l’apporto proteico se si vuole diminuire o eliminare il consumo di carne, i legumi hanno un alto apporto energetico, sono ricchi di vitamina B e un basso contenuto di grassi, che tiene sotto controllo anche l’indice glicemico; non vanno consumati tutti i giorni, ma è bene aumentarne le quantità se si diminuisce il consumo di carne.
  • Cereali integrali: variare la dieta è il modo migliore per non annoiarsi col cibo e apportare tutte le sostanze nutritive. I cereali sono un ottimo mattoncino di carboidrati e sceglierli integrali aiuta, oltre a tenere basso il colesterolo, la regolarizzazione dell’intestino.
  • Aglio e cipolla: non solo insaporiscono, ma hanno anche ottime proprietà purificanti per vene e arterie se mangiate crude. L’unico motivo per non abusarne… è la vita sociale!
  • Pesce: gli omega-3 contenuti in salmone e pesce azzurro puliscono le arterie, riducendo i rischi di ipertensione e colesterolo alto.
  • Té verde: è stato dimostrato che il té verde combatte non solo i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare, ma riduce l’assorbimento intestinale del colesterolo.
  • Vino rosso: è ormai assodato che un bicchiere di vino rosso a pasto aiuta ad abbassare il livello dell’LDL (il colesterolo cattivo) nelle vene.. Un bel brindisi non ve lo toglie nessuno.

>Se a questi piccoli accorgimenti alimentari, che non sono grosse privazioni visto che sgarrare una volta ogni tanto è ammesso, si affianca un’attività fisica costante, è facile tenere sotto controllo i valori del colesterolo e non doverne sopportare poi le conseguenze.

Foto | Flickr

Vota l'articolo:
3.86 su 5.00 basato su 28 voti.