Curare le cicatrici da acne con il laser

Curare le cicatrici da acne con il laser è possibile? Ecco quali sono i pro e i contro di questo trattamento.

Le cicatrici dell’acne rappresentano un problema molto comune, un problema provocato appunto dall’acne giovanile, che tende a colpire sin dall’adolescenza e può protrarsi fino ai 30 anni e più. Proprio queste cicatrici possono provocare disagio psicologico per il paziente, ma esistono fortunatamente diversi trattamenti per riuscire ad attenuarle. Fra questi segnaliamo anche il trattamento laser, basato sull'utilizzo di laser ablativi o non ablativi frazionati. Il tipo di trattamento da eseguire sarà stabilito dal paziente e dallo specialista, che dovrà seguirlo prima, durante e dopo la terapia.

In generale, grazie al trattamento laser è possibile attenuare visibilmente le cicatrici dovute all’acne, levigare la pelle e renderla più pulita. Il trattamento con i laser non ablativi frazionati dura generalmente una ventina di minuti, viene ripetuto una volta al mese per circa cinque sedute ed offre risultati progressivi ed evidenti.

Rispetto al trattamento con laser ablativi, quello con laser non ablativi frazionati comporterebbe minori effetti collaterali. Il paziente dovrà tuttavia evitare l’esposizione ai raggi solari, e dovrà applicare una crema con alto fattore di protezione.

Curare le cicatrici da acne

Detto questo, oltre ai trattamenti laser, per levigare ed attenuare le cicatrici dell’acne è possibile ricorrere anche ad altri trattamenti, come i peeling, i trattamenti di micro dermoabrasione, i fillers e così via.

Per evitare la formazione di cicatrici dovute all’acne, sarà infine importante lavare e pulire il viso due volte al giorno con prodotti delicati ed acqua tiepida. Evitate di schiacciare i brufoli, e seguite un’alimentazione sana, poiché alcuni alimenti potrebbero peggiorare le condizioni della vostra pelle.

via | Pintomedicalspa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail