Lo stress si combatte con alimentazione, sonno e attività fisica

Sono questi i 3 ingredienti della ricetta contro l'invecchiamento del sistema immunitario

Che mangiare bene, evitare la sedentarietà e garantirsi un riposo adeguato siano scelte ottimali per mantenersi in salute non è certo una novità. Non per questo gli studi sull'argomento possono dirsi terminati, anzi, nuove ricerche continuano ad aggiungere dettagli ai benefici di uno stile di vita salutare. Una delle ultime in ordine di tempo arriva dall'Università della California di San Francisco, dove i ricercatori hanno concentrato l'attenzione su un fenomeno particolare: la capacità dello stress di far invecchiare le cellule del sistema immunitario. I risultati dei loro studi, pubblicati su Molecular Psychiatry, non lasciano spazio a dubbi e dimostrano che dopo la menopausa seguire un'alimentazione sana, dormire abbastanza e fare attività fisica aiuta a proteggere il DNA delle cellule del sistema immunitario dagli effetti negativi dello stress.

Il parametro utilizzato dai ricercatori come indicatore dell'effetto dello stress sulle cellule è la lunghezza dei telomeri, le porzioni terminali dei cromosomi che svolgono una funzione protettiva nei confronti del DNA. In loro assenza, infatti, si rischierebbe di perdere parte del materiale genetico ogni volta che una cellula si duplica. Non solo, diversi studi hanno rilevato un'associazione tra l'accorciamento dei telomeri e l'invecchiamento delle cellule.

La funzione di queste strutture è talmente importante che la scoperta dell'enzima che li sintetizza è valsa ad uno degli autori di questo studio, Elizabeth Blackburn, il Premio Nobel per la Medicina nel 2009. Per verificare in che modo lo stress influenzasse il loro accorciamento Blackburn e colleghi hanno effettuato dei prelievi di sangue dalle 239 donne coinvolte in questo nuovo studio, andando poi ad analizzare le cellule immunitarie presenti al suo interno. Tutte le partecipanti erano non fumatrici e in menopausa e hanno raccolto informazioni sugli eventi stressanti con cui hanno avuto a che fare durante i 12 mesi di studio.

Le partecipanti che facevano esercizio, dormivano bene e mangiavano bene avevano telomeri che si accorciavano di meno rispetto a quelle che non mantenevano uno stile di vita salutare

spiega Eli Puterman, primo autore dello studio, sottolineando che la differenza era significativa anche a parità di livelli di stress.

salute

Questo è il primo studio a supportare l'idea, almeno dal punto di vista osservazionale, che gli eventi stressanti possano accelerare l'invecchiamento delle cellule immunitarie negli adulti, anche in un periodo breve come un anno

aggiunge Puterman, secondo cui

è molto importante promuovere uno stile di vita salutare, soprattutto in circostanze in cui si ha a che fare con eventi tipicamente stressanti come un lutto, la necessità di dover assistere qualcuno e la perdita di un lavoro.

Il messaggio da portare a casa sembra chiaro: se si vuole invecchiare in salute è bene mantenersi attivi e mangiare e dormire bene anche durante i periodi in cui lo stress sembra non voler mollare la presa.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | UCSF

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail