Quanto tempo resiste sulle mani il Coronavirus?

Quanto tempo resiste sulle mani il Coronavirus?

Ecco quanto resiste sulle mani il nuovo coronavirus.

Da ormai moltissimi mesi esperti e medici non fanno che consigliare di lavare le mani e indossare la mascherina per proteggerci dal rischio di contagio da coronavirus. Purtroppo non tutti seguono queste semplici regole, ed il risultato di questa negligenza possiamo vederlo (anche) nell’esorbitante aumento del numero dei contagi registrato nelle ultime settimane.

Ebbene, a spiegare perché è così importante igienizzare e lavare le mani spesso e con attenzione sono stati gli autori di un nuovo studio giapponese, che rivela come, a differenza del virus dell’influenza A, il virus Sars-Cov-2 rimarrebbe sulle mani per circa nove ore senza un’adeguata igienizzazione. Quello dell’influenza rimane invece per due ore circa.

Lo studio, pubblicato sulla rivista specializzata ‘Clinical Infectious Diseases‘, conferma l’importanza di un gesto che oltre a tenere alla larga il rischio di contagio da Covid-19, può ridurre significativamente anche il rischio di sviluppare altre malattie e infezioni.

Come ha spiegato in un’intervista rilasciata all’Adnkronos Salute Roberto Cauda, ordinario di Malattie infettive all’Università Cattolica del Sacro Cuore, dallo studio è anche emerso che Sars-Cov-2 e il virus dell’influenza A sono stati inattivati più velocemente sulla pelle rispetto a quanto accaduto per altre superfici come vetro, plastica o acciaio inossidabile. Sia il nuovo coronavirus che il virus dell’influenza sono stati inoltre completamente inattivati sulla pelle umana in soli 15 secondi dal trattamento con il gel a base di etanolo.

Alla luce di quanto emerso, appare chiaro che una corretta e frequente igienizzazione delle mani può davvero proteggere la nostra salute in un momento delicato come quello che il mondo intero sta affrontando.

via | AdnKronos
Foto di Elenza Photography da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog