Tiroide, 5 cose da sapere

Quali sono le cose da sapere sulla tiroide? Ecco 5 verità che tutti dovremmo conoscere.

tiroide

Quanto ne sapete della tiroide? È una parte fondamentale del nostro organismo. Ed è una delle parti che ci crea maggiori disturbi. In Italia sono sei milioni le persone affette da disturbi della tiroide. Le donne sono le più colpite, soprattutto dopo la gravidanza.

Conoscere tutto quello che c'è da sapere sulla tiroide è fondamentale per prenderci cura di questa ghiandola e anche dell'organismo in generale.

5 verità sulla tiroide


Claudio Casella

, Professore Associato di Chirurgia e Docente di Endocrino Chirurgia all’Università degli Studi di Brescia, lunedì 11 febbraio alla Residenza Vittoria di Brescia di Korian Italia spiegherà tutto quello che c'è da sapere sulla tiroide. Ecco cinque verità che l'esperto ci ha spiegato:


  1. Gli ormoni tiroidei sono responsabili dell’ipertensione arteriosa, hanno importanti effetti sul cuore e sui vasi sanguigni. Possono anche favorire l’insorgenza dell’ipertensione arteriosa secondaria, dovuta ai disturbi della tiroide, in particolare l'ipertiroidismo che aumenta i battiti del cuore, la forza di contrazione e la quantità di sangue pompato dal cuore.

  2. Fumo e alcolici sono dei fattori di rischio per la tiroide. Il fumo influisce sul sistema endocrino. Tra i fumatori si registrano alti livelli di ormoni tiroidei. E questo potrebbe comportare un rischio aumentato di sviluppare ipertiroidismo. La correlazione tra fumo e ipotiroidismo, invece, non è ancora stata dimostrata. Anche l'uso prolungato di alcol può essere pericoloso: aumenta il rischio di tumore maligno della tiroide.

  3. Lo sport fa bene, a patto di non esagerare. I soggetti ipotiroidei non dovrebbero allenarsi troppo, preferendo esercizi a corpo libero per aumentare la massa muscolare.

  4. Tiroide ed equilibrio ormonale, la tiroide regola l'attività degli organi e mantiene in equilibrio le loro funzioni.

  5. La dieta è fondamentale. Sì ad alimenti ricchi di iodio, come pesci di mare, crostacei e alghe come il fucus, ma anche per i cereali senza glutine, i tuberi, uova, carni, affettati senza nitrati, nitriti e lattosio. Consigliati anche verdure come lattuga, spinaci, finocchi, asparagi e frutta e l’uso di sale da cucina arricchito di iodio. No ai cibi che contengono glutine, per il latte di origine animale e i derivati. Meglio evitare pomodori, melanzane, peperoni.


Foto iStock
  • shares
  • Mail