Benessereblog Salute Bollini rosa 2013, la classifica degli ospedali migliori per le donne

Bollini rosa 2013, la classifica degli ospedali migliori per le donne

I Bollini rosa 2013 sono l'annuale classica che premia gli ospedali italiani migliori nel campo del trattamento delle patologie tipicamente femminili. Scopriamo insieme chi quest'anno è riuscito ad aggiudicarsi il bollino.

Bollini rosa 2013, la classifica degli ospedali migliori per le donne

I Bollini rosa sono il riconoscimento che viene dato agli ospedali italiani che si sono distinti nel trattamento delle patologie tipicamente femminile. Ad assegnarli ogni anno è l‘Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna, che premia i nosocomi più virtuosi, che presentano una struttura dove le specialità cliniche dedicate alle malattie di interesse femminile sono più efficienti, dove il personale è specializzato e segue dalla diagnosi alla terapia il percorso di ogni paziente.

Sono stati 230 gli ospedali italiani che quest’anno hanno ottenuto uno o più bollini rosa a seconda dello status valutato dall’Onda: 65 gli ospedali che hanno raggiunto i tre bollini, il massimo, mentre 12 strutture, presenti tra Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte e Trentino Alto Adige, hanno ricevuto una menzione speciale per aver ricevuto dal 2007 ad oggi, vale a dire sempre, i tre bollini. 63 le strutture individuate in Lombardia, che merita la medaglia d’oro, mentre sul secondo e terzo gradino del podio troviamo Veneto e Lazio, rispettivamente con 23 e 21 strutture premiate.

Ecco tutte le strutture con la menzione speciale:

  • Emilia Romagna
    Modena, Azienda Ospedaliero Universitaria di Modena
  • Lombardia
    Brescia, Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia
    Cremona, Azienda Ospedaliera Istituti Ospedalieri di Cremona – Presidio Ospedaliero Cremonese
    Milano, Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli e Oftalmico
    Milano, Azienda Ospedaliera Ospedale Niguarda Ca’ Granda
    Milano, Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico
    Milano, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano
    Milano, Istituto Europeo di Oncologia
    Varese, Azienda Ospedaliera Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi -Ospedale di Circolo
  • Piemonte
    Torino, Azienda Ospedaliera Città della Salute e della Scienza di Torino – Ospedale Ostetrico
    Ginecologico Sant’Anna
    Torino, Ospedale Maria Vittoria
  • Trentino Alto Adige
    Merano, Ospedale Aziendale di Merano

Ma quali sono i criteri nell’assegnazione del riconoscimento? Presenza di servizi nelle specialità di maggiore interesse per la popolazione femminile, percorso diagnostico-terapeutico appropriato e accurato in base alle esigenze delle donne, presenza di servizi per l’accoglienza delle pazienti e per la tutela della loro dignità. Gli ospedali hanno dovuto compilare un questionario con 162 domande proposte da esperti in linea con le indicazioni del Ministero della Salute e delle società scientifiche.

Grande attenzione quest’anno è stata data alla neonatologia, per il trattamento e la gestione dei parti prematuri, e alla sclerosi multipla, una malattia che colpisce più donne, con 45mila donne affette in Italia su una totalità di 65mila.

Via | quotidianosanita

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Meningite: 9 sintomi da conoscere e non sottovalutare
Malattie

La meningite è un’infiammazione che interessa le membrane che proteggono e circondano il cervello e il midollo spinale, ovvero le cosiddette meningi. Tra i primi sintomi, rientrano la sonnolenza, un forte mal di testa e la mancanza di appetito. Si aggiungono poi febbre alta, sensibilità alla luce e ai rumori forti.