Artrite reumatoide, i cibi da portare in tavola

Per combattere l'artrite reumatoide non esiste una vera e propria dieta, tuttavia se ne possono alleviare i sintomi riducendo l'infiammazione. Questo semplicemente portando in tavola gli alimenti giusti.

Pain in a male hand. Man holds his hand, black and white image, pain area of red color

Per combattere l'artrite reumatoide non esiste una vera e propria dieta, tuttavia se ne possono alleviare i sintomi riducendo l'infiammazione. Questo semplicemente portando in tavola gli alimenti giusti.

Il consiglio per chi soffre di artrite reumatoide e in generale di patologie autoimmuni sarebbe di eliminare glutine, latticini e zuccheri dall'alimentazione quotidiana in quanto categorie alimentari contenenti cibi che aumentano l'infiammazione.

Portare quindi in tavola alimenti che aiutano a rinforzare il sistema immunitario e a rendere la patologia più sopportabile.
Per esempio il pesce grasso come salmone, aringa, sgombro, contiene omega 3, acidi grassi che combattono e riducono l'infiammazione alla base di questa patologia. Basta consumarlo 3-4 volte a settimana.

L'olio di noce è ottimo per chi soffre di artrite e patologie infiammatorie in generale in quanto contiene 10 volte più omega 3 rispetto al classico olio d'oliva. Altrettanto efficaci anche l'olio di cartamo e l'olio di avocado.

I frutti rosso/viola come ciliege, frutti di bosco e fragole contengono composti antiossidanti detti antociani, che proprio in virtù della loro funzione antiossidante e antinfiammatoria aiutano a combattere la patologia artritica.

Per prevenire e rallentare il decorso dell malattia può essere utile portare in tavola broccoli perchè contengono un composto chiamato sulforafano che ha questa proprietà. Inoltre i broccoli contengono vitamine C, K e calcio per rinforzare le ossa.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail