Benessereblog Bellezza Cura corpo Unghie che si sfaldano: cause e rimedi

Unghie che si sfaldano: cause e rimedi

Le unghie fragili, che si sfaldano, sono più comuni di quanto si possa pensare e dipendono da diversi fattori. Ad influire può essere la carenza di alcune vitamine specifiche, l'invecchiamento, l'utilizzo di prodotti cosmetici e per la cura della casa troppo aggressivi, ma anche determinate malattie, tra queste la psoriasi. Fortunatamente esistono dei rimedi naturali validi ed efficaci per farle tornare ad essere sane, forti e belle. Ecco tutto quello che è possibile fare in merito.

Unghie che si sfaldano: cause e rimedi

Fonte immagine: Pixabay

Le unghie che si sfaldano costituiscono un inconveniente frequente e comune tra le persone. Più che sui loro rimedi, però, bisognerebbe indagare dapprima le cause che ne stanno alla base. In quanto possono nascondere patologie sottostanti o semplicemente dei valori che andrebbero riportati alla normalità. Cosa fare per le unghie che si sfaldano? E cosa le fa indurire? Approfondiamo l’argomento puntando l’attenzione su come prevenirle, e su quali prodotti, tra integratori e terapie, possono risultare utili per la loro cura.

Unghie che si sfaldano

Le unghie che si sfaldano sono delle unghie fragili, che si rompono e scheggiano facilmente. Tale caratteristica si esplica attraverso una alterazione della loro forma e struttura. Questo inconveniente può essere transitorio in quanto dovuto a condizioni temporanee, oppure può essere legato a patologie sottostanti, come ad esempio l’ipo e l’ipertiroidismo. E’ spesso legato alla sindrome da unghie fragili.

Secondo l‘American Osteopathic College of Dermatology (AOCD), le unghie fragili si dividono in due categorie: secche e fragili o morbide e fragili. Le prime sono causate da una scarsa umidità (che si verifica quando laviamo ed asciughiamo continuamente le mani). Le seconde, di contro, da troppa umidità (dovuta ad un uso eccessivo di detersivo, prodotti per la pulizia della casa, smalti e solventi per unghie).

Unghie che si sfaldano cause e rimedi
Fonte: Pexels

Unghie che si sfaldano, sintomi

Le unghie sono composte da strati laminati di cheratina. Quando sono sane appaiono lisce, prive di solchi, scanalature, macchie e quant’altro. Può accadere che su di esse si sviluppino delle linee verticali che però risultano innocue, o che presentino delle piccole macchie bianche, che però crescono insieme all’unghia stessa e poi scompaiono. Sintomi di unghie che si sfaldano sono fragilità dell’unghia, sfaldamento in lamelle orizzontali (onicoschizia lamellina), rottura, fratture trasversali.

Unghie che si sfaldano, cause

Cosa manca quando si sfaldano le unghie? Come spesso avviene, le cause possono essere molteplici.

Alimentazione

In alcuni casi tale inconveniente è dovuto ad una alimentazione scorretta, che comporta delle carenze nutrizionali come ad esempio mancanza di vitamine o di alcuni oligoelementi – l’anemia in particolare – ma anche un disturbo dell’alimentazione come la bulimia o l’anoressia.

Farmaci

In altri casi possono essere dovute all’assunzione di determinati farmaci. Tra quelli che possono comportare dei problemi alle unghie ci sono in particolar modo i farmaci chemioterapici.

Malattie

Le unghie che si sfaldano e non crescono posso essere una sorta di campanello di allarme per quanto riguarda malattie di tipo ereditario come il diabete o l’anemia mediterranea. O essere legate a patologie a carico della tiroide. Ancora, possono essere causate da malattie dermatologiche (come la psoriasi o l’onicomicosi), alla sindrome di Sjogren, a traumi, alla tubercolosi, alla menopausa. O anche alla sindrome di Raynaud, una condizione che colpisce i vasi sanguigni e impedisce a mani e piedi di ricevere abbastanza sangue.

Tiroide

Importante è la correlazione tra unghie che si sfaldano e tiroide. Quando tale ghiandola non funziona correttamente, a risentirne immediatamente sono capelli, pelle ed unghie. Ciò in quanto viene meno il corretto funzionamento degli ormoni tiroidei T3 e T4, che svolgono un ruolo fondamentale per il metabolismo dell’organismo.

Abitudini scorrette

Infine, a incidere sulla salute delle unghie possono essere detergenti e detersivi per la casa troppo aggressivi che andiamo a usare senza prima indossare i guanti. Anche lavarsi le mani con acqua calda può influire. Così come la cattiva abitudine di mangiare le unghie. O anche l’uso continuativo dello smalto per unghie o dei solventi. Come è ovvio dedurre, è proprio per questo che è possibile avere delle unghie che si sfaldano dopo l’applicazione del semipermanente. Questo è uno smalto che rimane sull’unghia anche per 3 settimane consecutive. E di certo bene non fa.

Unghie che si sfaldano cause e rimedi
Fonte: Pexels

Unghie che si sfaldano rimedi

Cosa fare per le unghie fragili che si sfaldano? I rimedi sono differenti a seconda delle cause. Naturalmente il primo consiglio è quello di rivolgersi ad un medico, un dermatologo o un altro specialista, i soli in grado di stabilire una terapia efficace per il singolo caso. Ciò premesso, esistono una serie di farmaci, di integratori, di accorgimenti e di buone abitudini, alimentari e non, da mettere in pratica per migliorare la situazione.

Rimedi naturali

In quanto ai rimedi naturali, le unghie che si sfaldano trovano giovamento dall’applicazione di pomate e lozioni a base di oli vegetali naturali, che hanno la capacità di renderle più morbide e idratate. Inoltre, si consiglia di indossare dei guanti protettivi prima di utilizzare dei prodotti chimici aggressivi, di non tenere le mani troppo a lungo a bagno nell’acqua e di non applicare smalti e solventi. Fa eccezione lo smalto curativo per unghie che si sfaldano, che può proteggere l’unghia dalle sostante aggressive. Una buona abitudine per rinforzarle è quella di tagliarle e limarle regolarmente per evitare possibili rotture. Infine, evitate di usare le unghie come strumento di lavoro.

Rimedi della nonna

Olio di oliva e limone? E’ uno dei rimedi della nonna per avere unghie forti e che non si rompono. Come funziona? Basta mescolare tre cucchiai di olio di oliva e il succo di mezzo limone e immergerci la punta delle dita. Fate agire tale composto per circa 10-15 minuti, quindi sciacquate con acqua tiepida. Altrettanto utile è l’applicazione del Tea tree oil due volte al giorno. Massaggi con gli oli vegetali in genere sono di aiuto. Tra quelli da preferire ci sono l’olio di germe di grano, quello di jojoba e di argan.

Integratori

Anche gli integratori a base di biotina (vitamina H appartenente al complesso delle vitamine B, anche detta vitamina B8) vengono prescritti dal medico per favorire la resistenza delle unghie. Altri rimedi diffusamente ritenuti utili alla guarigione sono quelli a base di silicio organico o zolfo.

Prodotti

Tra i prodotti utili per le unghie che si sfaldano ci sono smalti speciali che vanno a creare una sorta di film idrosolubile protettivo sull’unghia in grado di proteggerla dagli agenti esterni, di aumentarne l’idratazione e la resistenza. Lozioni con alfa-idrossiacidi o lanolina possono essere utili per le unghie fragili causate da secchezza. Basta immergere le unghie in acqua per 5 minuti prima della loro applicazione.

Unghie che si sfaldano cause e rimedi
Fonte: Pixabay

Unghie che si sfaldano, cosa fare

In via generale, per mantenere le unghie in salute, basta mettere in pratica piccoli accorgimenti. Ad esempio quello di mantenerle asciutte e pulite: questo impedisce ai batteri di crescere sotto le stesse. Inoltre, bisogna praticare una buona igiene ed applicare regolarmente una crema idratante, strofinandola anche sulle unghie e sulle cuticole. Tutto quello che abbiamo finora detto vale naturalmente anche per le unghie dei piedi che si sfaldano.

Unghie che si sfaldano, cosa mangiare?

Cosa bisogna mangiare per rinforzare le unghie? Nel caso in cui siano causate da una carenza di calcio, bisogna consumare alimenti quali latte, latticini e derivati, ma anche verdure a foglia verde come spinaci e bietole. Nel caso in cui siano conseguenza dell’anemia, bisognerebbe invece trattare dapprima la carenza di ferro, consumando cibi ricchi del minerale. In via generale, importanti per la salute dell’unghia sono ferro e zinco, vitamina H (biotina) e amminoacidi solforati (metionina e cistina).

Cosa fa indurire le unghie?

Abbiamo detto come le unghie siano costituite dalla proteina chiamata cheratina (la stessa di pelle e capelli). Ebbene, le unghie diventano dure per via del processo di cheratinizzazione, ovvero della moltiplicazione delle cellule all’interno della base delle unghie, che vanno a soprapporsi le une sulle altre diventando dure.

FONTI:

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Cuticole: cosa sono e come prendersene cura
Cura corpo

Le cuticole sono una parte del corpo incredibilmente importante. Anche note con il nome scientifico di “eponichio”, le cosiddette pellicine servono a proteggere la radice delle unghie dal rischio di infezioni batteriche, dai microorganismi, dai funghi e anche dalla sporcizia. Ecco perché medici e dermatologi sconsigliano di staccare o tagliare le cuticole.