Benessereblog Salute Terza Giornata Nazionale per la Lotta alla Trombosi, tutti in campo contro la pigrizia

Terza Giornata Nazionale per la Lotta alla Trombosi, tutti in campo contro la pigrizia

Alt è scesa in campo con tantissime iniziative nella Terza Giornata Nazionale per la Lotta alla Trombosi: al grido di "Alt pigrizia" sono state moltissime le persone che hanno partecipato a questo importante progetto di sensibilizzazione.

Terza Giornata Nazionale per la Lotta alla Trombosi, tutti in campo contro la pigrizia

Il 16 aprile, nella Terza Giornata Nazionale per la Lotta alla Trombosi, l’associazione ALT ha ideato tutta una serie di iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in merito ai comportamenti da tenere in considerazione per combattere questa malattia. Sono state moltissime le città italiane che hanno ospitato giochi, incontri, seminari, con una grande affluenza di persone tutte pronte a gridare il motto della giornata “ALT pigrizia”.

L’Associazione lotta alla trombosi e alle malattie cardiovascolari, infatti, ha lanciato un’iniziativa che ha coinvolto Flash Mob Milano nell’organizzazione di un Flash Mob per le strade di Milano, che potete vedere nel video qui sopra, ma anche eventi che hanno permesso alle persone di mettere in campo le proprie strategie per allontanare la pigrizia e, quindi, per allontanare il rischio di contrarre malattie cardiovascolari, come i selfie che hanno invaso i nostri social network in questi giorni.

Come ricordato da Lidia Rota Vender, presidente ALT, sono diversi gli atteggiamenti e le abitudini che possiamo mettere in atto per cercare di stare meglio:

Sono abitudini che devono essere scelte fin da bambini, ecco perché molti degli eventi organizzati per questa Giornata sono dedicati ai giovani. E’ alle nuove generazioni che dobbiamo rivolgerci se vogliamo diffondere nel nostro Paese una sempre maggiore consapevolezza dell’enorme problema delle malattie cardiovascolari ma soprattutto delle sue possibili soluzioni.

Ed è proprio ai bambini e ai più giovani che sono stati rivolti dei giochi che ci portano indietro nel tempo, realizzati da ALT insieme al CSI: tiro alla fune, salto con la corda, corsa nei sacchi. Basta poco, del resto, per seguire il consiglio dell’OMS che ci chiede di praticare un po’ di attività fisica ogni giorno. La pigrizia è il nostro nemico numero uno, per questo è bene combatterla:

Oggi la pigrizia è in agguato, molte funzioni della nostra vita di lavoro e di casa possono essere svolte senza fatica fisica, tutto è a portata di mano, raggiungibile senza sforzo, almeno per i fortunati che possono muoversi: senza esercizio le nostre ossa diventano fragili e i muscoli si riempiono di grasso e perdono efficienza: e come i muscoli, perde efficienza il cuore, il muscolo per eccellenza. La pigrizia offende le nostre arterie, causa infarto, ictus , trombosi delle arterie e delle vene. Uno spreco insostenibile, per la famiglia e per la società intera, e per noi stessi, che nasciamo per avere una vita lunga, piacevole e di qualità, senza procurarci da soli malattie che potremmo davvero concretamente evitare con uno stile di vita intelligente, che non coincide con” sacrificio ” ma con “scelta” La nostra salute futura richiede un investimento oggi, un investimento in volontà per un grande ritorno in salute domani.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Posso prendere l’Augmentin per il mal di gola?
Salute

L’Augmentin per il mal di gola si può prendere, a patto che l’infezione sia di origine batterica. Deve essere prescritto dal medico curante con ricetta ripetibile e vanno seguite le sue indicazioni passo dopo passo. Mai interrompere prima la durata del trattamento previsto, anche se notiamo che i sintomi sono quasi del tutto scomparsi. Di solito la terapia base dura 5-7 giorni, per sconfiggere il batterio che ha attaccato il nostro organismo.