Benessereblog Salute Malattie Mal di testa: tutte le cause da conoscere

Mal di testa: tutte le cause da conoscere

Mal di testa: tutte le cause da conoscere

Fonte immagine: Pixabay

Il mal di testa è un problema incredibilmente comune, un disturbo che può essere scatenato da molte cause differenti. Solo nell’ultimo anno, probabilmente, ti sarà capitato di soffrire di mal di testa almeno una o due volte. Spesso questo disturbo si manifesta con un dolore pulsante su un lato della fronte, ma può anche provocare un dolore sordo e costante e può essere accompagnato da ipersensibilità alla luce o agli odori o persino da nausea e vomito.

Ma a conti fatti, quali sono le cause del mal di testa? Per poterle comprendere al meglio, è prima di tutto importante distinguere fra due grandi tipologie di mal di testa, e cioè quelli primari e quelli secondari.

Mal di testa primario e secondario

Fra i primi rientrano, ad esempio, la cefalea a grappolo e le emicranie. Queste si sviluppano senza che vi sia un’altra condizione medica sottostante.

I mal di testa secondari, invece, possono essere innescati da cause sottostanti, come un’influenza, un raffreddore, un’infezione, l’assunzione di alcuni tipi di farmaci, un trauma e così via.

Probabilmente avrai notato che alcuni fattori tendono a provocarti dei brutti mal di testa. Cause emotive o psicologiche, ad esempio, potrebbero celarsi dietro quella sgradevole sensazione di dolore alle tempie o alla fronte, ma non solo. Il dolore alla testa può avere anche cause ormonali o potrebbe indicare la presenza do una patologia più seria da non sottovalutare.

Vediamo quindi quali sono le più comuni cause del mal di testa e quando questo sintomo deve essere considerato pericoloso.

Mal di testa: cause ormonali

Nella donna, un brutto mal di testa può essere causato da fattori ormonali e cioè dall’alterazione dei livelli degli ormoni estrogeni.

Questi ultimi tendono a cambiare, ad esempio, durante il ciclo mestruale, durante la perimenopausa e la menopausa, e durante la gravidanza.

Inoltre, i livelli ormonali possono risultare alterati anche durante l’assunzione di contraccettivi orali o a causa delle terapie ormonali sostitutive.

Tali fluttuazioni ormonali possono provocare un fastidioso mal di testa continuo e dolorose emicranie.

Mal di testa in gravidanza: cause

Come abbiamo anticipato, anche la gravidanza può essere accompagnata da forti mal di testa. Oltre ai fattori ormonali, a determinare questo sintomo potrebbero essere altri fattori di base.

Ad esempio, durante gli ultimi mesi di gestazione, mal di testa continui potrebbero indicare la presenza di una condizione nota come pre-eclampsia, per cui sarà fondamentale esporre il problema al medico.

In gran parte dei casi, un mal di testa in gravidanza è però dovuto a fattori comuni come:

  • Stanchezza eccessiva
  • Bisogno di dormire
  • Astinenza da caffè
  • Disidratazione
  • Una postura scorretta
  • Ansia e stress o depressione

Mal di testa: cause psicologiche

Sapevi che possono esservi anche cause psicosomatiche e psicologiche all’origine di un brutto mal di testa?

Di certo ti sarà capitato, almeno una volta nella vita, di avvertire altissimi livelli di stress psicologico. Questa sensazione potrebbe essere accompagnata da un dolore pulsante alla testa. Si tratta del classico mal di testa da stress, un problema tanto comune quanto fastidioso.

Fra le cause psicosomatiche del mal di testa rientrano anche:

  • Depressione
  • Ansia
  • Preoccupazioni eccessive
  • Tendenza a rimuginare
  • Conflitti in famiglia o sul posto di lavoro

Mal di testa: cause alimentari

Non ti sorprenderà sapere che anche il cibo può causare mal di testa, specialmente in alcune persone particolarmente sensibili.

Fra gli alimenti maggiormente “a rischio”, rientrano cibi o bevande come caffeina, alcol (soprattutto il vino rosso), cioccolato, soia e formaggi stagionati.

Tuttavia, sempre in tema di alimentazione, anche altri fattori possono scatenare o peggiorare i sintomi del mal di testa. Rientrano fra questi:

  • Cambiamenti drastici nella dieta
  • La tendenza a saltare i pasti
  • Non bere abbastanza acqua (disidratazione)
  • Indigestione: spesso questa condizione è accompagnata da sintomi come mal di testa e nausea.

Mal di testa: fra le cause anche il tumore?

Purtroppo, in alcuni e rari casi, un mal di testa persistente e anomalo potrebbe essere il segno della presenza di un tumore.

In particolare, un simile sintomo può manifestarsi in presenza di cancro al cervello e al midollo spinale, tumore all’ipofisi, alcuni tipi di linfoma, tumore rinofaringeo e in presenza di un tumore che si è diffuso al cervello.

Altre possibili cause

Oltre a quelle che abbiamo approfondito, esistono anche molte altre possibili cause del mal di testa. Di seguito vedremo quali sono i trigger o fattori scatenanti più comuni. Conoscerli ti permetterà di evitarli e di prevenire, in questo modo, futuri mal di testa.

  • Fumo di sigaretta (sia attivo che passivo)
  • Assunzione eccessiva di farmaci
  • Odori intensi (come profumi, deodoranti, detersivi e così via)
  • Disturbi alla vista e occhi affaticati
  • Postura scorretta assunta durante la giornata
  • Luce eccessiva
  • Cambiamenti metereologici (come un improvviso o persistente vento)
  • Tendenza a dormire troppo o, al contrario, troppo poco.

Mal di testa: quando preoccuparsi?

Abbiamo visto quali sono le possibili cause di un mal di testa continuo o occasionale, ma quando è il caso di preoccuparsi?

Insomma, quando un’emicrania diventa pericolosa o allarmante? Se il problema dovesse influenzare la tua vita quotidiana, causando ansia o depressione, allora sarà il caso di parlarne con il medico o con uno specialista.

Inoltre, sarà fondamentale rivolgersi tempestivamente a un medico se tu o una persona cara manifestate sintomi come mal di testa improvviso e diverso dal solito o qualora il dolore dovesse essere associato a sintomi come:

  • Vertigini
  • Difficoltà di equilibrio
  • Paralisi
  • Febbre
  • Convulsioni
  • Confusione
  • Alterazioni della vista
  • Mancanza di respiro
  • Eruzione cutanea.

Consulta il medico al più presto se il dolore alla testa ti sveglia durante la notte o se è accompagnato da improvvisa nausea e vomito.

Trattamento

Per poter curare efficacemente un mal di testa è importante conoscerne prima le esatte cause.

Infatti, non sempre sono necessari dei farmaci per alleviare questo disturbo. Ad esempio, un mal di testa da nervosismo e stress può essere trattato (o ancor meglio evitato) attuando delle tecniche di respirazione o di rilassamento, o assumendo dei semplici rimedi naturali per il mal di testa.

In altri casi, per sconfiggere il mal di testa può essere necessario assumere farmaci antidolorifici (come paracetamolo o ibuprofene), o altri tipi di medicinali.

Seguici anche sui canali social