Benessereblog Salute Malattie Sintomi cervicale e ansia: cosa hanno in comune

Sintomi cervicale e ansia: cosa hanno in comune

Sintomi cervicale e ansia: cosa hanno in comune

Fonte immagine: Pixabay

Cosa hanno in comune i sintomi della “cervicale” e l’ansia? Probabilmente, nei periodi di forte stress ti sarà capitato di avvertire sintomi come dolore al collo, confusione, rigidità alle spalle e intorpidimento. Soffrire di contratture alla cervicale è un problema molto comune, che si presenta soprattutto quando avvertiamo molta tensione emotiva.

Possiamo affermare che ansia e dolori cervicali sono legati a filo doppio in maniera bidirezionale. Ciò vuol dire che, quando siamo molto stressati o ansiosi, possiamo avvertire maggiormente il dolore al collo e alle spalle, e a sua volta, questo dolore può aumentare la nostra sensazione di ansia e stress, innescando una sorta di circolo vizioso.

Ma esattamente a cosa è dovuto il legame fra contrattura cervicale e ansia? E come curare la cervicale da ansia?

Sintomi cervicale e ansia: le cause del legame

Fonte: Pixabay

Prima di vedere come ridurre il dolore cervicale da stress, cerchiamo di capire a cosa potrebbe essere dovuto il legame fra questi due sintomi apparentemente tanto distanti fra loro.

Quando siamo in preda all’ansia, rilasciamo i cosiddetti ormoni dello stress, che a loro volta possono contribuire a generare una tensione muscolare che può localizzarsi nella zona cervicale, sul collo e sulle spalle.

Ed è a questo punto che iniziamo ad irrigidire e contrarre la zona, causando, a lungo andare, una spiacevole sensazione di dolore e tensione muscolare. Questi disturbi possono essere passeggeri, quindi manifestarsi solo nel momento in cui siamo maggiormente stressati per poi sparire. Oppure possono protrarsi nel tempo, soprattutto se non riusciamo ad alleggerire la tensione muscolare o non adottiamo le corrette posture per evitare la cervicalgia.

In alcuni casi il dolore al collo può essere talmente intenso da arrivare a ostacolare il normale svolgimento delle nostre attività quotidiane. In più è stato osservato che chi soffre di ansia tende a notare maggiormente i sintomi dolorosi rispetto a chi non soffre di questo disturbo, per cui il disagio avvertito potrebbe risultare in qualche modo amplificato.

Dolore al collo: altre possibili cause

Naturalmente, prima di stabilire che il dolore cervicale è causato dall’ansia o dallo stress, è opportuno vagliare tutte le possibili cause del fastidio.

Questo sintomo può infatti essere provocato da svariate condizioni mediche, come un colpo di frusta, artrite, osteoartrosi o un’ernia al disco. Anche una postura scorretta può essere causa di sintomi cervicali e cervicalgia.

E quindi, come capire se è “cervicale” o ansia? Dovrà essere il medico o lo specialista a indicare l’effettiva causa del disturbo e, di conseguenza, il trattamento più adeguato per alleviarlo. Quello che possiamo fare è cercare di annotarci tutti i sintomi correlati, eventuali traumi subiti da riportare al dottore oppure avvenimenti che possono aver contribuito a far insorgere quel dolore insopportabile che parte dal collo e può velocemente irradiarsi anche nel resto del corpo, rendendo difficile anche l’azione quotidiana che può apparire più banale.

Che dolori porta l’ansia?

Ma quali sono i sintomi del dolore cervicale da ansia? Quando l’ansia “ti prende la testa”, i disturbi che potresti notare sono molteplici, e spesso non coinvolgono solamente il collo, ma possono estendersi anche ad altre parti del corpo, come le spalle e la schiena, o anche lo stomaco e le braccia.

Fra i più frequenti sintomi cervicali da ansia potresti sperimentare:

  • Rigidità muscolare
  • Debolezza alle braccia
  • Formicolio o intorpidimento
  • Vertigini
  • Vista annebbiata
  • Maggiore sudorazione
  • Nausea
  • Disturbi del sonno
  • Emicrania
  • Reflusso gastroesofageo

In alcuni casi, il paziente potrebbe soffrire di veri e propri attacchi di panico, che non sono mai da sottovalutare: meglio parlarne subito con il tuo medico curante per capire come affrontare la situazione nell’immediato e cercare di scoprire la causa che li scatena.

Sintomi cervicale e ansia: rimedi

Fonte: Pixabay

Come abbiamo anticipato, prima di adottare delle soluzioni contro l’ansia sarà bene capire se il dolore è cervicale o se è effettivamente causato da stress e ansia.

In questa fase, fondamentale sarà l’aiuto del medico, che potrà aiutarti a individuare l’origine del disturbo. Se il dolore al collo e alle spalle è causato dall’ansia, ci sono molteplici soluzioni da poter mettere in pratica.

Il dolore cervicale può essere trattato come un sintomo a se stante. Tuttavia, se è causato dall’ansia, è importante affrontare il problema all’origine, in modo da non dover fare ripetutamente i conti con questo spiacevole sintomo.

Vediamo innanzitutto come curare i sintomi cervicali da stress: per fortuna i trattamenti e le buone abitudini da adottare a nostra disposizione sono davvero tantissimi.

Massaggio cervicale antistress

Se il dolore cervicale è provocato dallo stress e dall’ansia, può essere utile sottoporsi a dei massaggi alla cervicale per ridurre il sintomo. Se intendi optare per un automassaggio, esegui le manovre con attenzione in modo da alleviare la tensione muscolare. Altrimenti forse è meglio rivolgersi a uno specialista, che abbia competenze nel trattamento della cervicalgia, per evitare di peggiorare la situazione già delicata.

Doccia calda

Dopo una lunga giornata immersa in situazioni stressanti, una doccia sembra lavare via ogni tensione e dolore al collo. Lo avevi mai notato?

Devi sapere che l’applicazione del calore aiuta a distendere e sciogliere i muscoli tesi. La soluzione ideale sarebbe fare un rilassante bagno caldo, ma anche una doccia andrà benissimo.

Durante i minuti che trascorrerai sotto il getto dell’acqua tiepida, non pensare a ciò che ti provoca ansia o stress, ma concentrati solo sulla sensazione dell’acqua che cade sulla tua pelle e sul profumo del tuo bagno schiuma preferito. Le tensioni scivoleranno via in una nuvola di profumato vapore.

Come alleviare le tensioni cervicali? Prova con lo sport

Dalla doccia rilassante alla corsetta nel parco il passo è breve. Se è vero che rilassare i muscoli sotto il getto dell’acqua calda può alleviare il dolore cervicale, anche l’esercizio fisico può dare un grande contributo.

Per sciogliere la tensione, prova a fare jogging e degli esercizi di stretching, sempre facendo attenzione a eseguire movimenti controllati e adatti alle tue condizioni fisiche. Anche una semplice camminata lunga può alleviare ogni tensione a livello mentale e fisico. Soprattutto se fatta con costanza.

Questione di postura

La postura è spesso sottovalutata, ma in realtà è determinante sotto molti aspetti. Una corretta postura può alleviare i dolori cervicali e può persino aiutarti a combattere lo stress e migliorare l’autostima.

Schiena dritta quindi, spalle rilassate e preparati a dire addio al dolore cervicale! E ricordiamoci anche di adottare una corretta postura per dormire di notte.

Cervicale da ansia: affrontiamo il problema

Come abbiamo anticipato, è certamente possibile alleviare il dolore cervicale da stress concentrando l’attenzione sul collo e sulla schiena. Tuttavia, se è l’ansia la causa del fastidio, è su questa che dovremmo agire concretamente.

Per questo motivo, se ansia e stress influenzano la tua vita quotidiana (sia a livello fisico che psicologico), è un segnale che è giunto il momento di prenderti cura di te e di prestare attenzione a ciò che la tua mente ti sta chiedendo.

Rivolgiti a un terapista per imparare a gestire lo stress e l’ansia in maniera salutare, esegui delle tecniche di respirazione consapevole, cimentati nella meditazione guidata e metti in pratica delle tecniche di rilassamento.

La tua cervicale e la tua psiche ti ringrazieranno.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare