Benessereblog Salute FT4 alto: valori e sintomi

FT4 alto: valori e sintomi

FT4 alto: valori e sintomi

Fonte immagine: Pixabay

La tiroxina libera (FT4) è un ormone che viene prodotto dalla tiroide, ovvero la ghiandola a forma di farfalla che si trova proprio alla base del collo, il cui compito principale è quello di secernere i cosiddetti ormoni tiroidei, come l’ormone tiroxina (T4) e la triiodotironina (T3).

Questi due importanti ormoni, a loro volta, hanno il compito di regolare i processi metabolici del nostro corpo, supportandone lo sviluppo e mantenendo l’organismo in perfetto equilibrio.

In questo processo, entra in gioco anche un altro ormone, ovvero il TSH (ormone tireostimolante o Tireotropina), che come si evince dal nome, ha il compito di stimolare la secrezione di ormoni da parte della tiroide.

Il TSH viene prodotto da un’altra ghiandola, l’ipofisi. A sua volta, la produzione di TSH viene influenzata dall’ormone TRH (Thyrotropin Releasing Hormone o Fattore di Rilascio della Tireotropina), che è invece prodotto dall’ipotalamo.

Il dosaggio della parte libera dell’ormone T3 e dell’ormone T4 (FT3 e FT4) viene eseguito tenendo in considerazione i livelli del TSH. Ne consegue che dalla salute di ipotalamo, ipofisi e della tiroide dipende l’equilibrio che regola il nostro organismo.

T4 ed FT4

Cosa significa FT4? Con questa sigla si indica la tiroxina non legata alle proteine plasmatiche. Buona parte della T4 presente nel sangue, infatti, è legata a una proteina, mentre una minima percentuale (meno dell’1%) circola invece liberamente nel sangue.

Questa frazione (detta per l’appunto “FT4”) è quella più rilevante a livello diagnostico, vale a dire la frazione considerata biologicamente attiva.

Il legame fra TSH, FT3 ed FT4

La ghiandola tiroidea produce elevate quantità di T4 e solo una piccola percentuale di ormone T3.

Come abbiamo visto, oltre ai due importanti ormoni tiroidei, nella valutazione delle funzionalità di questa ghiandola bisogna tenere in considerazione anche l’ormone TSH e i suoi valori.

In un perfetto sistema di feedback, quest’ultimo influenza infatti la secrezione di T3 e T4 da parte della tiroide. Quando i livelli di ormoni tiroidei sono bassi, aumentano quelli del TSH. Viceversa, quando Ft3 ed Ft4 sono alti, il TSH si riduce.

Dalle analisi possono emergere valori come FT4 alto e TSH basso, o un FT4 alto associato a un TSH normale: in casi del genere, il medico potrebbe richiedere ulteriori esami in modo da valutare attentamente la funzionalità tiroidea e individuare la presenza di eventuali patologie, come l’ipertiroidismo o l’ipotiroidismo.

Solitamente, il test della tiroxina libera FT4 viene prescritto per indagare un livello anomalo dell’ormone tireostimolante TSH.

A cosa serve l’esame?

Fonte: Pixabay

Per quale motivo il medico ti ha prestito un esame dell’FT4? L’esame viene indicato proprio per valutare la funzionalità tiroidea. Il test viene eseguito mediante un semplice prelievo di sangue (a stomaco vuoto, qualora il medico dovesse consigliarlo).

L’esame è utile per diagnosticare casi di ipotiroidismo o ipertiroidismo, per valutare una ghiandola tiroidea ingrossata (gozzo tiroideo), in caso di infertilità femminile e disturbi dell’ipofisi o per monitorare l’andamento delle cure in pazienti con patologia tiroidea nota.

Insieme alla misurazione del TSH, è utile valutare i livelli di FT4 dopo tiroidectomia o nei pazienti con sospetto tumore alla tiroide.

Se la situazione dovesse richiederlo, oltre alle analisi di laboratorio lo specialista può prescrivere un’ecografia tiroidea e altri esami per la tiroide.

FT4: valori di riferimento

Qual è il valore normale di FT4? I valori di riferimento per la tiroxina libera nei soggetti adulti vanno da 0,8 a 1,8 nanogrammi per decilitro (ng/dL).

Tuttavia, questi valori possono cambiare sensibilmente in base al laboratorio di analisi, oltre che in base al sesso, all’età e ad altri fattori determinanti. Ad esempio un valore elevato di T4 può presentarsi nelle donne in gravidanza o in quelle che assumono contraccettivi orali. Al contrario, un FT4 basso può registrarsi in coloro che assumono farmaci corticosteroidi.

Prima di saltare a conclusioni affrettate, quindi, sarà bene informare il medico in merito ai farmaci, prodotti multivitaminici e integratori alimentari che stai assumendo o altri fattori che potrebbero influenzare l’esito dell’esame.

In generale, nella valutazione dei valori affidati sempre al range di riferimento riportato sul referto.

FT4 alto: cosa significa?

Cosa vuol dire avere l’FT4 alto? E quando i valori della tiroide sono preoccupanti? Se dall’esame sono emersi valori più alti rispetto a quelli di riferimento, il paziente potrebbe soffrire di ipertiroidismo (o ghiandola tiroidea iperattiva), una condizione che si verifica quando vi è un’elevata produzione di ormoni tiroidei.

Al contrario, un valore di FT4 basso può far supporre la presenza di ipotiroidismo, una malattia che comporta un rallentamento dei normali processi metabolici.

In presenza di TSH alto ed ft4 normale, potremmo invece trovarci di fronte a un ipertiroidismo sub-clinico (o lieve), condizione che per l’appunto si verifica quando si registrano bassi livelli di ormone stimolante la tiroide (TSH) in pazienti con normali livelli di T4 e T3 libere.

FT4 alto: sintomi

Fonte: Pixabay

Fermo restando che un valore di FT4 alto deve essere valutato tenendo in considerazione i risultati degli altri esami, ovvero TSH ed FT3, un TSH basso ed FT4 alto possono far supporre la presenza di ipertiroidismo. Questa condizione potrebbe comportare sintomi come:

  • Ansia
  • Tachicardia
  • Irritabilità
  • Insonnia
  • Disturbi alla vista
  • Mani che tremano
  • Gonfiore agli occhi
  • Perdita di peso apparentemente immotivata
  • Sudorazione eccessiva
  • Maggiore sensibilità al caldo e al freddo
  • Alterazioni del ciclo mestruale.

Fra le più frequenti cause di ipertiroidismo vi è la Malattia di Graves.

FT4 alto in gravidanza: cosa significa?

Come abbiamo anticipato, alcune condizioni e fattori possono influenzare i livelli della tiroxina libera. Fra questi rientra anche la gravidanza. In questa fase della vita, infatti, è comune riscontrare un livello di T4 totale alto nella donna. Non sempre questo valore è indice di ipertiroidismo o di malfunzionamento della tiroide.

Ciononostante, è importante sottoporsi ai consueti test di valutazione della funzionalità tiroidea in gravidanza, in modo da individuare l’eventuale presenza di patologie che possono influenzare sia la salute della madre che quella del bambino.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Altri articoli su Tiroide