Benessereblog Salute Farmaci per il raffreddore, cosa prendere

Farmaci per il raffreddore, cosa prendere

Farmaci per il raffreddore, cosa prendere

Esistono dei farmaci per il raffreddore che possano aiutare a curare questo comune problema? In tv, gli spot che pubblicizzano decine di farmaci in grado di alleviare i sintomi del raffreddore sono davvero moltissimi. Tuttavia, è importante sottolineare che non esistono in realtà dei rimedi farmacologici che possano davvero far sparire questo problema. In genere il raffreddore tende a passare dopo circa una settimana, anche senza cura. Tuttavia, se il vostro intento è quello di alleviare alcuni dei più fastidiosi sintomi del raffreddore, alcuni farmaci e rimedi potrebbero effettivamente esservi di aiuto.

Innanzitutto, vi ricordiamo che, qualora il raffreddore dovesse essere causato da batteri, sarà importante assumere degli antibiotici. Se soffrite di mal di gola, oltre che dei classici sintomi del raffreddore, consultate un medico, in modo da capire se sia necessario un trattamento antibiotico, o se piuttosto non si tratti di un raffreddore di origine virale.

Detto ciò, se oltre al raffreddore avete anche la febbre, sarà utile – qualora il sintomo dovesse causare grave malessere – assumere dei farmaci antipiretici, come ad esempio il paracetamolo o l’ibuprofene. Se avete il naso chiuso e conseguenti difficoltà respiratorie potreste inoltre utilizzare dei decongestionanti nasali, ricordando però di non esagerare, poiché a lungo andare un abuso di tali prodotti potrebbe danneggiare la salute. Potrebbero essere utili anche dei sedativi per la tosse, per alleviare questo fastidioso disturbo.

I mucolitici saranno utili in caso di raffreddore accompagnato da tosse grassa da tosse grassa, mentre per reidratare il corpo vi ricordiamo che sarà necessario bere molti liquidi. Così facendo renderete il muco più fluido e riuscirete a liberare le vie respiratorie.

 

Foto da iStock

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social