Benessereblog Alimentazione Nutrizione Cosa succede se mangio troppe proteine

Cosa succede se mangio troppe proteine

Mangiare troppe proteine potrebbe avere ripercussioni ed effetti collaterali sull'organismo. I reni potrebbero essere messi a dura prova, così come si rischia la disidratazione e l'aumento del rischio cardiovascolare se le proteine scelte sono solo di origine animale. La dieta iperproteica è sconsigliata anche in caso di diabete, in gravidanza e in allattamento.

Cosa succede se mangio troppe proteine

Fonte immagine: Pixabay

Una dieta iperproteica, nella quale, cioè, sono inserite quotidianamente troppe proteine è sbilanciata. La dieta sana è varia ed equilibrata e apporta tutti i nutrienti necessari all’organismo per funzionare alla perfezione. Per perdere peso e mettere su massa muscolare, si consiglia di assumere più alimenti proteici. Ma cosa succede se mangio troppe proteine? Come reagisce il nostro corpo a un eccesso di proteine, ci sono degli effetti collaterali da conoscere?

Cosa succede al corpo se mangio troppe proteine

Assumere troppe proteine può causare danni alla nostra salute, con conseguenze negative che bisogna conoscere. Il problema principale è rappresentato dai reni. Chi non ha disturbi a carico di questo prezioso organo interno non avrà molti effetti collaterali assumendo più proteine. Ma il problema è quando si soffre di disturbi ai reni, perché una dieta iperproteica può aumentare il rischio di calcoli renali nei soggetti maggiormente a rischio.

Se da un lato, poi, assistiamo a una perdita di peso veloce con una dieta iperproteica, dobbiamo prestare attenzione allo stato di idratazione dell’organismo. Quando le proteine sono troppo, vengono eliminate tramite l’urina e se si esagera, non bevendo abbastanza acqua, ci si può disidratare rapidamente.

Inoltre, un consumo eccessivo di proteine di origine animale, come carni rosse e trasformate, può aumentare un apporto esagerato di grassi saturi, che aumentano il rischio di disturbi cardiovascolari. Le diete iperproteiche sono fortemente sconsigliate, poi, a chi soffre di insufficienza renale cronica, diabete di tipo 1, alle donne in gravidanza e allattamento e a chi soffre di disturbi psichici o del comportamento o che abusano di alcol e altre sostanze.

Eccesso di proteine, effetti collaterali

Attenzione, dunque, ai regimi dietetici che escludono interi gruppi di alimenti a favore di altri, come quelli proteici, perché gli effetti collaterali sulla salute sono molti:

  • carenza di nutrienti
  • stanchezza
  • malessere generale
  • problemi intestinali
  • difficoltà a mantenere il peso forma nonostante la dieta per dimagrire sia ferrea e restrittiva

Gli effetti collaterali sono maggiori in caso di dieta iperproteica fai da te, non supportata da un dietologo o da un nutrizionista che sa come evitare carenze.

mangiare proteine
Fonte: Pixabay

Quante proteine sono troppe?

Le proteine sono nutrienti fondamentali per l’organismo e non bisogna demonizzarle. Sono la terza classe di macronutrienti, dopo carboidrati e grassi. Le loro funzioni sono molteplici: costruire le strutture cellulari, mantenerle e ricostruirle, ma anche inviare segnali tra le cellule. Non dobbiamo dimenticare che danno anche energia all’organismo. Escluderle del tutto dalla dieta è impensabile, così come lo è privilegiarle rispetto ad altri nutrienti.

Cosa si intende, però, per dieta iperproteica? Quando le proteine sono troppe durante l’assunzione quotidiana? Gli esperti nutrizionisti considerano troppe proteine un’assunzione giornaliera di più di 0,9 grammi per ogni chilogrammo di peso ideale, se hai un’età compresa tra i 18 e i 59 anni. Chi pesa 70 chilogrammi, ad esempio, non deve superare i 63 grammi di proteine al giorno. Nei bambini e negli adolescenti fino a 17 anni, l’assunzione raccomandata è di circa 1 g di proteine giornaliero per kg, che sale a 1,1 per gli anziani. Per le donne in gravidanza il dosaggio aumenta.

Ricordiamoci che le proteine sono contenute in tanti alimenti, non solo nella carne e nel pesce. E non tutte sono uguali, alcune hanno un valore biologico più alto (carne, pesce, uova, latticini) perché contengono tutti i nove amminoacidi essenziali.

Fonti:

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Alimenti ricchi di calcio, l’elenco
Nutrizione

Alimenti ricchi di calcio: quali sono quelli vegetali? Scopri quali alimenti portare in tavola per fare il pieno di calcio ogni giorno