Benessereblog Salute Le tasse provocano stress e problemi alla salute degli italiani

Le tasse provocano stress e problemi alla salute degli italiani

Le tasse provocano stress e problemi alla salute degli italiani

Le tasse fanno male alla salute, oltre che al portafoglio. In questa fine di 2012, sono in moltissimi a lamentarsi perché tra Imu, la nuova tassa sulle case e su tutti gli immobili, e tutte le altre imposte che andremo a pagare allo stato, i soldi per la tredicesima solitamente destinati ai regali andranno tutti in fumo. E il nostro albero decorato sarà un po’ più triste quest’anno.

Se è un dato di fatto che le tasse fanno male (e in alcuni casi molto male) al nostro portafoglio e al nostro conto in banca, non era altrettanto noto che possono anche causare molti danni alla nostra salute. Cominciando dallo stress e dall’ansia che si possono provare nel dover pagare delle imposte, quando non si riesce normalmente ad arrivare alla fine del mese. Il panico per trovare i soldi può compromettere la nostra salute psicofisica!

Le preoccupazioni legate al fatto che non si riesce a pagare le tasse potrebbero scatenare disturbi di non poco conto. Soprattutto l’Imu, la cui seconda rata, che scade proprio oggi, è oggetto di ansia e stress per moltissimi italiani. Un vero e proprio incubo e una causa di disturbo per la salute del nostro corpo.

Lo stress per il pagamento dell’Imu è un vero cardiopalma per il cuore soprattutto per chi è in difficoltà economica per colpa della crisi. Si va in agitazione e a risentirne è il cuore, sottoposto a grande tensione.

Queste le parole di Salvatore Novo, presidente della Società italiana di cardiologia (Sic), in occasione della conferenza stampa di apertura della 73esima edizione del congresso dell’organizzazione che si svolge a Roma. Stress e ansia che potrebbero sottoporre il nostro cuore a grandissima tensione!

Via | Giornalettismo

Foto | Flickr

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social