Benessereblog Salute Corpo Cos’è l’ansia e quali sono i rimedi e i sintomi fisici più comuni

Cos’è l’ansia e quali sono i rimedi e i sintomi fisici più comuni

Cos’è l’ansia e quali sono i rimedi e i sintomi fisici più comuni

L’ansia fisiologica è uno stato di tensione sia psicologica sia fisica: si rivolge solitamente ad uno stimolo reale, conosciuto, di solito scaturito da una condizione difficile, non comune, alla quale il nostro organismo risponde mettendo in atto tutte le risorse possibili per risolvere il problema, utilizzando comportamenti che si possano adattare alla situazione.

L’ansia patologica, invece, si manifesta quando c’è uno stato di incertezza sul futuro, con sentimenti negativi che vanno a limitare le nostre naturali capacità di adattamento. Di solito non è caratterizzata da cause ben precise, anche se qualche volta può riguardare soggetti ed eventi noti a chi ne soffre. L’ansia può accompagnarsi ad altre problematiche psicologiche, a conflitti irrisolti.

L’ansia patologica è alla base di malattie psichiatriche come demenze, schizofrenia, depressione e mania, disturbi di personalità, sessuali e dell’adattamento.

L’ansia incide prevalentemente nella vita delle donne, con un’incidenza del 30,5% (mentre negli uomini la percentuale è pari al 19,2 per cento). Si può manifestare per fattori ereditari, ma anche biologici (con alterazioni della quantità di certi neurotrasmettitori), oltre che fattori inconsci.

I sintomi generali dell’ansia sono un profondo senso di paura e di pericolo, paura di morire, paura di impazzire o di non riuscire più a controllare la nostra vita, tensione interna, incapacità di rilassarsi, apprensione, inquietudine, ipervigilanza. Il soggetto è particolarmente preoccupato anche in merito a fattori poco rilevanti, tende al catastrofismo, è irritabile, impaziente, non riesce a concentrarsi, soffre di depersonalizzazione, di perdita del senso della realtà. Potrebbe anche lamentare disturbi della memoria e del sonno.

A livello fisico, invece, i sintomi più comuni riguardano difficoltà nella respirazione, un’oppressione toracica, dispnea, iperpnea, dolore al torace, vertigini, mancanza di equilibrio, lipotimia, formicolio negli arti, caldo o freddo improvviso, difficoltà a deglutire, bocca secca, aritmie, sudorazione, stanchezza.

L’ansia può essere curata con diversi trattamenti: ricorrendo a farmaci ansiolitici, con sedute di psicoterapia, con tecniche di rilassamento, con una dieta appropriata con scarsa presenza di caffeina e zucchero, praticando sport che allontani lo stress, con mirate tecniche di rilassamento e di respirazione, con gruppi di auto-mutuo aiuto.

Foto | Flickr

Via | My personal trainer

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social