Benessereblog Salute Farmaci, la pillola del giorno dopo non è un abortivo

Farmaci, la pillola del giorno dopo non è un abortivo

Finalmente è ufficiale: la “pillola del giorno dopo” non è un farmaco abortivo.

Farmaci, la pillola del giorno dopo non è un abortivo

E’ la Gazzetta Ufficiale a risolvere finalmente una questione che da molti anni divide medici ginecologi: la pillola del giorno dopo non è un farmaco abortivo, ma semplicemente un farmaco contraccettivo, e questo semplice ma importantissimo dettaglio sarà segnalato anche nel foglietto illustrativo del farmaco, per evitare ulteriori questioni e controversie. La necessità di stabilirlo formalmente nasce dal fatto che moltissimi ginecologi di stretta osservanza cattolica si sono spesso dimostrati molto restii, se non addirittura fermamente contrari, nel prescrivere tale farmaco (a base di Levonorgestrel) a chi ne faceva richiesta.

Ad apportare la recente modifica sarebbe stata l’Agenzia del Farmaco (Aifa). Nello specifico, alla dicitura “il farmaco potrebbe anche impedire l’impianto”, si sostituisce adesso la dicitura “inibisce o ritarda l’ovulazione”.

In tal modo, come spiegano i membri della Società Medica Italiana per la Contraccezione (Smic), non sussisterà più “l’appiglio” che permetteva fino ad oggi ad alcuni medici di non prescrivere tale farmaco a chi ne aveva bisogno, “nascondendosi dietro la sua presunta abortività”.

“Troppe volte – spiegano i membri della Smic – alle donne è stato negato il diritto ad accedere alla contraccezione d’emergenza nascondendosi dietro la sua presunta abortività. Un atteggiamento inaccettabile, anche perché chi fa ricorso alla contraccezione d’emergenza vuole evitare di dover incorrere in un aborto. Siamo soddisfatti che anche il vecchio preparato si sia allineato a quanto già noto per la pillola dei cinque giorni dopo – aggiunge il Presidente della Smic Emilio Arisi – sulla cui natura contraccettiva si era espresso anche il Consiglio Superiore di Sanità. Anche se le donne non devono dimenticare che il nuovo farmaco per la contraccezione d’emergenza a base di Ulipristal Acetato risulta funzionare di più, anche nelle prime 24 ore (cioè da subito) e anche in periodi del ciclo più a rischio rispetto al vecchio preparato a base di Levonorgestrel”.

via | Quotidianosanita
Foto | da Pinterest di Sam Beau Patrick Naturopath

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Come usare le lenti a contatto correttamente: 7 cose da sapere
Corpo

Le lenti a contatto sono delle ottime alternative agli occhiali da vista, anche se non tutti possono indossarle. Bisognerebbe prima fare una visita dall’oculista sia per capire se si tratta di una soluzione valida per le nostre esigenze sia per comprendere come usarle. Bisognerebbe sempre lavarsi le mani prima di metterle, aspettare un po’ al mattino prima di indossarle e non tenerle mai quando si dorme di notte. I rischi, non usandole correttamente, sono davvero molti.