Benessereblog Salute Malattie Farmaci in viaggio: gli italiani non dimenticano a casa il kit di pronto soccorso

Farmaci in viaggio: gli italiani non dimenticano a casa il kit di pronto soccorso

Farmaci in viaggio: gli italiani non dimenticano a casa il kit di pronto soccorso

Farmaci in vacanza, quanto sono attenti gli italiani quando preparano le valigie per partire? Siamo un popolo di disattenti oppure prestiamo attenzione all’importanza di avere sempre con se un kit di primo soccorso? Secondo i dati di una recente indagine, pare che siamo molto preparati sull’argomento, dal momento che più di 7 italiani su 10 non dimenticano di avere sempre con se a portata di mano medicinali di automedicazione che potrebbero tornare sempre utili in vacanza.

Una recente indagine del sito Dottori.it, infatti, ha chiesto a 1000 utenti cosa non deve essere dimenticato a casa prima di partire per le ferie. Il 77% degli intervistati ha risposto di non poter assolutamente fare a meno di una pochette con dentro alcuni fondamentali medicinali di primo soccorso. Siamo consapevoli dell’importanza di questa borsetta, non solo per quello che riguarda le persone più mature. Anche il 61% degli under 25 ha detto di portare sempre con se qualche farmaco quando parte per un viaggio.

All’aumentare dell’età cresce la dimensione del kit. Il 54% dei più giovani porta solo poche medicine, mentre il 47% di chi ha tra i 25 e i 40 anni ha sempre con se rimedi per ogni disturbo possibile e immaginabile. La percentuale in questo caso sale al 51% per chi ha più di 40 anni.

Farmaci in viaggio: a chi chiedere consulto in vacanza

Oltre al kit di primo soccorso è sempre bene avere con se tutti i numeri utili in caso di malore o disturbi. 1 intervistato su 2 ha detto di chiedere aiuto di solito alla farmacia più vicina, nel caso dovessero insorgere sintomi per i quali non si è preparati. Mentre 7 persone su 10 preferiscono cercare in rete informazioni utili sui medici più vicini o sulle farmacie di turno che possono servire per trovare i medicinali giusti per ogni disturbo.

Oggi la preoccupazione maggiore è di ammalarsi in vacanza di Covid-19, ma quali sono gli altri timori dei viaggiatori italiani? Molte persone hanno paura delle punture di insetti, in particolare gli over 40 ammettono di partire con questa paura. Chi ha più di 25 anni, invece, teme maggiormente di soffrire di disturbi allo stomaco (19%) e più giovani di avere febbre e influenza che potrebbero rovinare le loro vacanze (21%).

Foto di Peggy und Marco Lachmann-Anke da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social