Benessereblog Salute Covid, positivi asintomatici in aumento: l’esperto invita a non abbassare la guardia

Covid, positivi asintomatici in aumento: l’esperto invita a non abbassare la guardia

Covid, positivi asintomatici in aumento: l’esperto invita a non abbassare la guardia

In questa fase della campagna vaccinale, con l’estate 2021 ormai alle porte, i casi di soggetti positivi al Covid ma asintomatici sono in costante aumento. Ciò significa che sia chi ancora non ha ricevuto il vaccino, sia chi ha ricevuto una sola dose, e infine anche chi ha ricevuto entrambe le dosi, non dovrebbe abbassare la guardia e dovrebbe continuare a prestare attenzione alle strategie anti contagio.

Un anno fa tutti noi pensavamo che con l’arrivo dei vaccini l’emergenza Covid si sarebbe risolta in breve tempo. Le cose non sono andate esattamente come sperato, ma passo dopo passo l’Italia e molti altri Paesi stanno percorrendo la strada che dovrebbe portare alla fine di questa pandemia. In questo momento però è fondamentale che nessuno abbassi la guardia.

Serve ancora prudenza.

Covid, positivi asintomatici in aumento: l’appello dell’esperto

Lo ha spiegato il virologo Paolo Fazii, direttore del laboratorio della Asl di Pescara e membro del Gruppo tecnico scientifico regionale (Gtsr) dell’Abruzzo, che in un’intervista rilasciata all’Ansa ha fatto sapere che, attualmente, per 3 pazienti Covid con polmonite, ve ne sono altri 97 positivi e asintomatici.

Alcuni di questi casi vengono diagnosticati, altri circolano liberamente. Con i vaccini, la base dei soggetti infetti sicuramente si riduce, ma in termini percentuali aumenta il numero degli asintomatici. Proprio per questo nonostante con il caldo i numeri si abbassino e nonostante la campagna vaccinale, il rispetto delle regole comportamentali rimane fondamentale anche durante l’estate.

Fazii spiega che l’essersi sottoposti alla vaccinazione non deve rappresentare un alibi per dimenticare totalmente le regole per evitare il contagio da Covid. Fra queste, ricordiamo l’utilizzo della mascherina (che deve aderire perfettamente al volto) e il mantenimento di un’adeguata distanza sociale:

Con il vaccino si può essere vettori del virus senza sviluppare la malattia o ci si può ammalare in forma lieve, ma si è comunque contagiosi.

Certo, l’arrivo dell’estate porta con sé la speranza che, con le alte temperature, i contagi possano ridursi, come è accaduto lo scorso anno. Ciò però non vuol dire che potremo appendere la mascherina al chiodo, almeno non per il momento.

via | Ansa
Foto di Wilfried Pohnke da Pixabay

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social