Benessereblog Salute Terapie e Cure Cistite: consigli pratici

Cistite: consigli pratici

Cistite: consigli pratici

La cistite è una infezione alla vescica dovuta solitamente a batteri fecali, a virus o funghi che dai genitali o dall’ano risalgono all’uretra e alla vescica, proliferando con focolai infettivi. Le donne sono più soggette alla cistite per conformazione fisica, ma gli uomini non ne sono certo immuni.

Cistite: i sintomi

Riconoscere i sintomi della cistite non è difficile, perché sono piuttosto comuni: stimolo frequente ad urinare, dolore durante la minzione accompagnato da una scarsa produzione di urina, indolenzimento al basso ventre e senso di pesantezza sempre nella stessa zona.

Cistite: le cure immediate

medicine cistite

A seconda della causa scatenante, che verrà determinata dall’urinocoltura (la raccolta del campione delle urine e successiva analisi), il medico potrà prescrivere la terapia farmacologica più adeguata caso per caso. Solitamente si tratta con antibiotici e antinfiammatori.

Cistite: i metodi naturali

cistite metodi naturali

Anche alcuni rimedi naturali contro la cistite possono essere efficaci: tra questi non vanno dimenticati infusi ed estratti che sono particolarmente indicati nel contrastare le recidive, come le cistiti croniche. Tra i più consigliati e coadiuvanti ci sono l’infuso di uva ursina, l’estratto di mirtillo rosso (ottimo antiossidante naturale) e l’infuso di gramigna. Molto indicato anche l’olio essenziale di mandarino.

Cistite: la dieta per combatterla

infuso cistite

La cistite è un disturbo che si combatte anche grazie all’alimentazione: una dieta ricca di fibre e di liquidi aiuta una minzione regolare e contrasta la stitichezza, che è una delle prime cause di proliferazione batterica nel colon. Inoltre l’acqua aiuta a mantenere basso il ph delle urine.

Cistite: le precauzioni

cistite interstiziale

Per evitare il contagio da cistite ci sono alcune precauzioni da prendere: una corretta igiene intima, né eccessiva né scarsa, evitare gli indumenti intimi troppo stretti e, per le donne (che sono più soggette al disturbo) fare attenzione agli assorbenti interni tenuti troppo a lungo.

Foto | Flickr di Davidaola, JerikOne, Karin, Nniccollaa

Seguici anche sui canali social