Benessereblog Salute 8 possibili cause per cui vi sentite caldi senza avere la febbre

8 possibili cause per cui vi sentite caldi senza avere la febbre

Sentirsi caldi senza febbre, possibili cause: cibi piccanti o caldi, metabolismo veloce, ipertiroidismo, ansia, stress, ovulazione, gravidanza, menopausa

8 possibili cause per cui vi sentite caldi senza avere la febbre

Quello di sentirsi caldi senza avere la febbre è un fenomeno che può capitare a tutti. Si tratta di una condizione che non deve destare preoccupazione e che tende a scomparire in fretta e da sola, senza alcun trattamento.

Ma quali potrebbero essere le cause di questo problema? In linea di massima, potrebbe trattarsi di una condizione originata da eventi molto stressanti, o da condizioni particolari come l’ovulazione o la gravidanza. Scopriamo, nel dettaglio, tutte le possibili motivazioni per le quali ci si senti caldi pur non avendo la febbre.

8 possibili cause per cui vi sentite caldi senza avere la febbre

Sentirsi caldi senza avere la febbre: può succedere spesso, più di quanto immagini. La temperatura del corpo può infatti fluttuare a causa di varie motivazioni, che variano dagli squilibri ormonali ai cibi che assumi. Vediamo tutte le possibili cause nel dettaglio.

Cibi piccanti o molto caldi

Quando si mangia qualcosa di piccante, può succedere che ci si sente caldi. I cibi piccanti possono infatti darci una sensazione di calore diffusa: potrebbero causare sudorazione, vampate di calore, aumento del flusso sanguigno. Pertanto, mangiare cibi piccanti può farci sentire caldi, pur non avendo la febbre.

Non dimentichiamo che anche assumere cibi caldi può darci la stessa sensazione. Per eliminarla, è bene bere o mangiare qualcosa che pulisca il palato. In particolare, per il cibo piccante sono consigliati sale, cracker e latte.

Metabolismo veloce

Il metabolismo elevato può farci sentire caldi. Quando si bruciano le calorie, è possibile sentirsi accaldati. Un rimedio utile è mantenersi idratati e, in caso di giornata particolarmente calda, evitare di esporsi troppo al sole, preferendo l’ombra e zone più fresche.

Ipertiroidismo

L’ipertiroidismo può comportare un metabolismo più veloce e, di conseguenza, un aumento della temperatura corporea. In sostanza, ci si sentirà più caldi pur non avendo la febbre. Questo problema può essere risolto con l’aiuto di un medico.

Ansia

Quando ci sentiamo ansiosi, il nostro corpo rilascia una serie di sostanze chimiche che attiveranno una risposta del tipo “combatti o fuggi”: si tratta di una reazione abbastanza normale, che sviluppiamo nel momento in cui ci prepariamo alla “sopravvivenza”.

L’ansia può causare anche un aumento della temperatura corporea: è molto comune in queste situazioni sentirsi caldi, senza avere la febbre. Non appena si riconosce tale condizione, è bene fare respiri profondi, bere acqua e cercare di rilassarsi.

Eventi stressanti

Al pari dell’ansia, anche il verificarsi di eventi stressanti può comportare un aumento generale della temperatura corporea. Ciò è dovuto al rilascio dell’adrenalina, che potrebbe causare vampate di calore piuttosto intense. Anche in questo caso, è bene respirare profondamente e rifugiarsi in un posto tranquillo.

Ovulazione

L’ovulazione comporta un aumento del progesterone che, a sua volta, causa un aumento della temperatura corporea.

Gravidanza

Quando si è incinte, è normale provare una diffusa sensazione di calore, dovuta alla maggiore produzione di sangue (circa il 50% in più rispetto a prima della gravidanza). Anche in questo caso, per contrastare il problema è consigliato bere molti liquidi.

Menopausa

La menopausa comporta un cambiamento dei libelli ormonali, che causa le famose vampate di calore. Questa sensazione, a volte piuttosto sgradevole, può essere tamponata lavandosi il viso con l’acqua fresca. Le vampate di calore tipiche della menopausa durano generalmente non più di 5 minuti e migliorano nettamente con il passare del tempo.

Fonti

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

14 novembre, Giornata mondiale del diabete
Terapie e Cure

Oggi, 14 novembre, ricorre la Giornata mondiale del diabete 2022: il tema dell’iniziativa, la sua origine e gli eventi in programma nelle piazze italiane.