Benessereblog Benessere Winter Blues: i consigli degli esperti per curare i sintomi da malumore invernale

Winter Blues: i consigli degli esperti per curare i sintomi da malumore invernale

Winter Blues: i consigli degli esperti per curare i sintomi da malumore invernale

Si chiama Winter Blues e il nome rimanda subito a quel classico senso di negatività che spesso ci tartassa durante la stagione fredda. E secondo alcune ricerche internazionali, il tradizionale malumore invernale, colpisce 4 volte di più le donne rispetto agli uomini. Perché si sa, il gentil sesso è sempre più sensibile.

Il cambio di clima, le giornate più corte, il sole che raramente fa capolino in mezzo alle nuvole, le città che sembrano più grigie che mai, sono un bicchiere di fiele per l’umore. Ed ecco che il Winter Blues fa capolino. I sintomi sono vari e si va dall’umore instabile alla difficoltà a concentrarsi, passando per sonnolenza e voglia di restare tutto in giorno avvolti tra le coperte.

In gergo tecnico tutto questo si chiama SAD, acronimo di Disturbo Affettivo Stagionale, identificato negli anni 80 da Normal E. Rosenthal, psichiatra americano. Le ricerche più recenti ci dicono anche che le alte latitudini portano a soffrire maggiormente del disturbo. Infatti si stima che il 9% degli Abitanti dell’Alaska ne soffra, contro l’1% di quelli della Florida.

Ma il 2020 rischia di far crescere le statistiche in ogni angolo del mondo, visto che lo stress da pandemia da Covid-19 sta rendendo tutti emotivamente suscettibili. Tanto che in America il Center for Desease Control and Prevention ha calcolato che il 31% degli statunitensi soffre di ansia per un possibile nuovo lockdown. Ma lo spauracchio del tutti a casa come strategia contenitiva del virus, in verità spaventa non solo il popolo a stelle e strisce.

È per questo che gli esperti consigliano almeno di affrontare il Winter Blues nel modo corretto, puntando su stili di vita che permettano al corpo di scacciare ansia e malumore.

Il Winter Blues si combatte con alimentazione sana e attività fisica

Winter Blues rimedi

Uno stile di vita sano e un’alimentazione equilibrata sono alla base di una salute mentale e fisica di ferro. È per questo che gli esperti di health and wellness suggeriscono di combattere i disturbi legati al Winter Blues partendo dalle buone abitudini a tavola e da un’attività fisica regolare. Che si sa, aiuta il rilascio di endorfine e quindi il buonumore.

Secondo la World Health Organization, serotonina e melatonina sono mediatori chimici fondamentali per dare un buon supporto all’organismo contro i cali di umore ed energia. E per questo sfruttare anche il poco sole che c’è in inverno, ma anche alimentarsi nel modo corretto, sono due strategie semplici per aiutarci a stare meglio.

Le zuppe sono di certo uno dei piatti da non farci mancare in tavola durante l’inverno. Sono ricche di vitamine, sali minerali, ma anche fibre, in più sono un alimento che si mangia caldo e sono quindi ottime per contrastare il freddo invernale. Secondo Marco Roveda, il pioniere del biologico, le zuppe sono quello che serve al corpo anche per innalzare le difese immunitarie:

Il consumo di questi alimenti, grazie alla massiccia presenza di verdure e legumi, contribuisce a tenere lontani i malanni di stagione

Minerali e amminoacidi: ecco la combo amica della salute psicofisica

Winter Blues rimedi

La dottoressa Valentina Schirò, biologa nutrizionista e specialista in Scienza dell’Alimentazione, sostiene poi che sia necessario non farsi mancare nella dieta anche alcuni elementi. Si tratta di magnesio, triptofano, acido folico, vitamina B1 e zinco. Una combo della salute che combatte lo stress psicofisico e ci aiuta contro il malumore invernale:

Una mancanza di magnesio può essere determinante nella riduzione della sintesi della dopamina e della serotonina, neurotrasmettitori responsabili dello stato di ansia e nervosismo. Frutta secca, legumi, carciofi, broccoli e zucchine sono ricchi di questo prezioso minerale. Il triptofano, amminoacido fondamentale per la sintesi della serotonina, neurotrasmettitore noto anche come «l’ormone della felicità», si trova in legumi, semi di sesamo e cereali integrali. La vitamina B1, l’acido folico e lo zinco, contenuti in noci e semi oleosi, sono importanti per migliorare il tono dell’umore e combattere gli stati depressivi

Per contrastare calo di umore e stress fisico dobbiamo quindi partire da buone scelte a tavola. Come detto, sfruttare anche le giornate di sole invernali, per un po’ di vitamina D, è anche importantissimo. In più, prevediamo un po’ di sport, anche in casa, per tenerci in forma e stare meglio anche mentalmente.

Foto | iStock

Seguici anche sui canali social