Benessereblog Salute Corpo Uomini calvi, il cuore è più a rischio

Uomini calvi, il cuore è più a rischio

Uomini calvi, il cuore è più a rischio

Gli uomini calvi sono a maggior rischio infarto. Almeno secondo quanto individuato da un recente studio scientifico condotto da ricercatori giapponesi: rispetto ai coetanei che possono vantare ancora i loro capelli, chi li ha persi tutti potrebbe soffrire maggiormente di problemi cardiaci.

L’Università di Tokyo, infatti, ha condotto una ricerca che poi è stata pubblicata sul British Medical Journal: i risultati sottolineano come gli uomini colpiti da calvizie corrono più rischi di sviluppare cardiopatia coronarica, con una percentuale del 32 per cento.

Il team giapponese di ricerca ha prima analizzato tutti gli studi precedenti riguardo al possibile legame tra la perdita dei capelli e l’insorgenza di problemi al carico del cuore, per poi isolare dei comuni fattori di rischio come l’età e la storia clinica famigliare.

Da questa analisi è emerso che in moltissimi casi chi soffre di diradazione dei capelli soffre maggiormente di patologie cardiache, come sottolineato da Tomohide Yamada, a capo del gruppo di ricerca:

Abbiamo trovato un legame significativo, benché modesto, legame tra la calvizie e la cardiopatia coronarica. Pensiamo che ci sia un’associazione ma non così forte come altre già note quali fumo, obesità, elevati livelli di colesterolo e pressione sanguigna alta.

Yamada, dunque, sottolinea che esiste un legame, invitando i giovani uomini che soffrono di calvizie di cambiare il proprio stile di vita, adottandone uno per cercare di curare e mantenere in salute il proprio cuore.

Foto | da Flickr di pedrosimoes7

Via | Tgcom

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social