Benessereblog Salute Malattie Turismo esotico e rischio malaria

Turismo esotico e rischio malaria

Se novembre, a parte il ponte di Ognissanti, è un mese di bassa stagione in Italia, bassissima per le zone marine e per le città d’arte, è però il mese in cui sono tantissime le partenze per luoghi esotici, come il centro America, l’India, le zone tropicali africane, il Kenia, le isole Maldive e tutto […]

Turismo esotico e rischio malaria

Se novembre, a parte il ponte di Ognissanti, è un mese di bassa stagione in Italia, bassissima per le zone marine e per le città d’arte, è però il mese in cui sono tantissime le partenze per luoghi esotici, come il centro America, l’India, le zone tropicali africane, il Kenia, le isole Maldive e tutto il sud est asiatico.

Brasile del Nord, dove si avvicina la stagione più calda, Vietnam, Cambogia, Laos e Thailandia, mete vecchie e nuovo del turismo esotico di fine autunno, ma a rischio malaria. Un rischio che si può evitare senza problemi e senza rinunciare al viaggio.

Per saperne di più leggetevi l’articolo su dica33.it ma fatemi anche sapere se siete dei viaggiatori salutisti o se invece vi affidate a San Cristoforo, patrono dei viaggiatori.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Calcolo del ciclo delle mestruazioni: cose da sapere
Corpo

Monitorare il proprio ciclo mestruale può risultare molto utile, perché ci permette di capire cosa è “normale” per noi, quando avviene l’ovulazione, e ci aiuta a individuare cambiamenti importanti da non trascurare. Fare il calcolo del ciclo delle mestruazioni ci aiuta, in poche parole, a conoscere meglio il nostro corpo.