Benessereblog Salute Tumore al seno: ogni anno 50mila donne si ammalano

Tumore al seno: ogni anno 50mila donne si ammalano

Tumore al seno: ogni anno 50mila donne si ammalano

Il tumore al seno è una malattia che colpisce più donne rispetto agli uomini. Secondo gli ultimi dati resi noti dal report “I numeri del cancro in Italia 2017” di AIOM e AIRTUM, in Italia 1 donna su 8 nell’arco della vita soffre di tumore al seno: è la neoplasia femminile più diffusa, con circa 50mila nuove diagnosi solo nel 2017.

25 anni fa, quando è nata la campagna del Nastro Rosa, la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi era molto più bassa: oggi è cresciuta dell’87% e i ricercatori vanno avanti, perché l’obiettivo è arrivare un giorno al 100%. Per l’Airc, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, bisogna ancora fare molto, per questo sono stati stanziati 10 milioni di euro al finanziamento di 66 progetti e 20 borse di studio.

Lucia Del Mastro, ricercatrice AIRC, Coordinatrice Breast Unit Ospedale Policlinico San Martino – IRCCS, spiega:

[quote layout=”big”]La prevenzione attraverso la diagnosi precoce è la prima arma che abbiamo a disposizione per aumentare sempre più le percentuali di curabilità del tumore alla mammella. La ricerca, al contempo, sta lavorando con grande sforzo per sostenere le donne che stanno affrontando una diagnosi di tumore al seno, in particolare per contrastare la comparsa di recidive e per allungare il più possibile la sopravvivenza di chi presenta la malattia in fase metastatica.[/quote]

airc_infografica_seno-2017-001.jpg

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social