Benessereblog Salute Test Medicina 2019, graduatoria nazionale online

Test Medicina 2019, graduatoria nazionale online

È stata pubblicata la graduatoria nazionale dei test di medicina 2019. Ecco tutte le curiosità.

Test Medicina 2019, graduatoria nazionale online

Nei giorni scorsi è stata pubblicata la graduatoria nazionale dei test di Medicina 2019, che indica quali sono i candidati che potranno accedere a uno degli 11.658 posti disponibili per le facoltà a numero chiuso di Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi dentaria.

La lista pubblicata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur) può essere consultata sulla piattaforma Universitaly, dove sarà possibile scoprire chi potrà immatricolarsi all’anno accademico 2019/2020 e chi invece dovrà attendere.

Test di Medicina 2019: gli status della graduatoria

Nella graduatoria pubblicata su Universitaly sono infatti segnalati i candidati che hanno raggiunto gli almeno 20 punti minimi necessari per concorrere alla graduatoria nazionale e ai posti disponibili, e che saranno suddivisi in:

  • Candidato idoneo assegnato: gli aspiranti camici bianchi avranno 4 giorni di tempo per immatricolarsi nell’ateneo di prima scelta. Chi non si iscrive per tempo verrà considerato rinunciatario.
  • Idoneo prenotato: in tal caso sarà possibile scegliere se immatricolarsi entro 4 giorni lavorativi nell’ateneo in cui si risulta prenotati, o se aspettare lo scorrimento per concorrere all’ateneo di prima scelta.
  • Candidato in attesa: dovrà attendere gli scorrimenti.
  • Fine posti: questi ultimi dovranno attendere lo scorrimento degli studenti in attesa, che saranno a cadenza settimanale.

Per i candidati sarà importante confermare l’interesse a restare in graduatoria a ogni scorrimento, per poter rimanere in lista. Se ciò non dovesse accadere, gli studenti rischieranno di perdere il posto ottenuto. Tale procedimento dovrà essere completato entro le 12.00 del quinto giorno lavorativo successivo alla pubblicazione della graduatoria o dello scorrimento.

via | Giornale di Sicilia
Foto da Pixabay

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Pleurite: i sintomi da riconoscere subito
Malattie

La pleurite è un’infiammazione della pleura, una sottile membrana che riveste la cavità toracica e i polmoni. I sintomi più comuni sono dolore al petto, che può peggiorare con la tosse o con la respirazione profonda, e difficoltà respiratorie. Altri sintomi possono includere febbre, sudorazione notturna ed affaticamento. La pleurite può essere causata da un’infezione, come la polmonite, o da una malattia autoimmune. Alla comparsa dei primi segnali è opportuno contattare immediatamente il medico.