Benessereblog Salute Svegliarsi con la sensazione di soffocare: perché succede?

Svegliarsi con la sensazione di soffocare: perché succede?

Svegliarsi con la sensazione di soffocare: perché succede?

Svegliarsi con la sensazione di soffocare è un’esperienza davvero molto spiacevole e spaventosa, specialmente se si tratta della prima volta che soffrite di un problema del genere. La mancanza di fiato dopo un risveglio improvviso e brusco è un disturbo comune a molte persone, e le cause possono essere molteplici.

Nonostante venga spontaneo pensare che il senso di soffocamento al risveglio sia un problema esclusivamente respiratorio (che interessa quindi solo la funzione respiratoria), scoprirete che alla base di tale sintomo possono esservi cause che vanno da quelle cardiache fino al reflusso gastrico. Vediamo dunque quali sono le cause più comuni e quando è il caso di consultare un medico.

Svegliarsi con la sensazione di soffocare: le cause più comuni

Come abbiamo appena visto, le potenziali cause di questo sintomo sono diverse. Di seguito vediamo quali sono quelle più comuni:

Queste sono generalmente le cause più frequenti del senso di soffocamento al risveglio. Per riuscire a identificare l’effettivo fattore scatenante è però fondamentale consultare un medico o uno specialista, specialmente se il disturbo si manifesta in maniera frequente, compromettendo la qualità del sonno notturno e – di conseguenza – anche quella della vostra vita quotidiana.

Il trattamento per la cosiddetta “dispnea notturna” (questo è il nome con cui è conosciuto il disturbo in medicina) dipenderà naturalmente dalle cause scatenanti. La cura potrebbe andare quindi dalla somministrazione di farmaci per il trattamento della patologia sottostante, a cambiamenti che riguarderanno lo stile di vita, l’alimentazione e l’attività fisica. Il medico specialista potrebbe anche consigliare l’adozione di tecniche di rilassamento e di una migliore igiene del sonno per alleviare o eliminare il problema una volta per tutte.

via | Epmedica
Foto di Wokandapix da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social