Benessereblog Benessere Psicologia Stress al lavoro, il cuore è a rischio

Stress al lavoro, il cuore è a rischio

Stress al lavoro, il cuore è a rischio

Lo stress a lavoro è associato a un più alto rischio di soffrire di fibrillazione atriale, un disturbo del ritmo cardiaco che causa sintomi come palpitazioni, debolezza, affaticamento, sensazione di testa leggera, vertigini e mancanza di respiro. A confermarlo è uno studio pubblicato sulla rivista European Journal of Preventive Cardiology, secondo cui fra i lavori più stressanti possiamo trovare quelli psicologicamente impegnativi e quelli che danno ai dipendenti un controllo limitato sulla propria situazione lavorativa, come ad esempio quello svolto dagli addetti alla catena di montaggio, conducenti di autobus, segretari e infermiere.


Lo studio ha preso in esame un campione di 13.20 impiegati svedesi che non avevano alcuna storia di fibrillazione atriale, infarto o insufficienza cardiaca all’inizio del follow up. Nell’arco di quasi sei anni sono stati identificati 145 casi di fibrillazione atriale.

Nella popolazione generale attiva in Svezia, i dipendenti con lavori stressanti avevano quasi il 50% in più di probabilità di sviluppare fibrillazione atriale

spiegano gli esperti, i quali invitano dunque le persone che si sentono stressate al lavoro e che soffrono di palpitazioni o altri sintomi di fibrillazione atriale a parlare con il proprio medico e con il loro datore di lavoro, per pensare insieme a un modo per migliorare la situazione lavorativa e di conseguenza anche la salute dei dipendenti.

via | ScienceDaily

Foto da iStock

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social