Benessereblog Benessere Rimedi naturali Spirulina per dimagrire: funziona?

Spirulina per dimagrire: funziona?

Spirulina per dimagrire: funziona?

Fonte immagine: Pixabay

Chi si è mai messo alla ricerca di integratori per dimagrire, di certo si sarà imbattuto almeno una volta nella spirulina, una polvere verde ricca di proprietà nutritive e capace di apportare numerosi benefici alla nostra salute. Ma esattamente da cosa deriva quella polvere verde? E come assumerla per dimagrire?

La spirulina è in realtà un’alga azzurro-verde che si sviluppa nelle acque di laghi salati e in quelli di acqua dolce. Si tratta probabilmente di una delle più antiche forme di vita apparse sulla Terra, un alimento noto e apprezzato già dagli Aztechi.

Oggi puoi trovarla nelle farmacie, nelle parafarmacie, in erboristeria e anche al supermercato, sotto forma di compresse, spirulina in polvere e fiocchi, e puoi anche reperirla fra gli ingredienti di alcuni alimenti comuni, come focacce proteiche, biscotti alla spirulina, addizionata al gomasio e persino in alcuni formaggi.

Ma perché così tante persone aggiungono la spirulina alla propria dieta quotidiana? Oltre che per favorire il dimagrimento, questo ingrediente naturale è anche in grado di apportare numerosi benefici. Si tratta infatti di un’alga ricca di vitamine, proteine e antiossidanti preziosi per il nostro benessere quotidiano.

Proprietà nutrizionali

alga spurulina per dimagrire
Fonte: Pixabay

Prima di esaminare le proprietà dimagranti della spirulina, vediamo quali sostanze può apportare alla nostra salute. Un cucchiaio, che equivale a circa 7 grammi di alga, apporta solo 20 calorie, oltre a:

  • Proteine: 4,0 grammi
  • Potassio
  • Ferro
  • Rame
  • Vitamina C
  • Vitamina del gruppo B.

Perché scegliere l’alga spirulina per dimagrire?

Fonte: Pixabay

Abbiamo visto che, per la perdita di peso, uno degli integratori più comunemente ricercati è proprio quello a base di spirulina. Ma per quale motivo? Si ritiene che questa particolare alga possa favorire il dimagrimento, la riduzione della circonferenza della vita, una riduzione del BMI (indice di massa corporea) e dei livelli di grasso.

Ma perché la spirulina fa dimagrire? Di seguito vedremo quali sono le caratteristiche che rendono questo ingrediente un valido aiuto per la perdita di peso.

Contiene poche calorie

Per perdere peso bisogna ridurre l’assunzione di calorie, giusto? Ebbene, la spirulina consente di ottenere numerosi nutrienti, riducendo al tempo stesso l’apporto di calorie.

Fonte di proteine

Una dieta dimagrante prevede generalmente una riduzione dell’assunzione di cibi ipercalorici e di carboidrati, in favore di alimenti più adatti, come quelli ricchi di proteine. Con i suoi 4 grammi di proteine, la spirulina si rivela dunque un valido aiuto per chi desidera dimagrire in modo sano e migliorare la propria forma fisica.

Aiuta a ridurre l’appetito

Uno degli effetti forse più sorprendenti dell’alga spirulina è la capacità di ridurre l’appetito grazie alla presenza di fenilalanina, un aminoacido che aiuta a frenare il senso di fame e che porta quindi a non fare sgarri nella dieta.

Come usare la spirulina per dimagrire?

alga spurulina per dimagrire
Fonte: Pixabay

Come dimagrire velocemente con spirulina? In commercio puoi trovare integratori di spirulina in compresse o in polvere. Se hai scelto quella in polvere, potresti usarla semplicemente aggiungendola ai tuoi piatti. Ad esempio, potresti aggiungerla a:

  • Frullati proteici
  • Insalate
  • Zuppe
  • Succhi di frutta fatti in casa
  • Prodotti da forno
  • Formaggi spalmabili
  • Centrifugati di verdure.

Puoi anche adoperarla in altre ricette, per renderle verdissime, proteiche e sfiziose.

In alternativa, potresti scegliere di acquistare la spirulina in compresse, disponibili sia nelle erboristerie che al supermercato e nei negozi di alimenti naturali.

Spirulina e curcuma per dimagrire

In commercio è possibile trovare anche degli integratori di spirulina abbinati ad altri ingredienti o alimenti funzionali dalle ben note proprietà benefiche. Ad esempio, è possibile trovare integratori di spirulina e curcuma, che insieme esercitano un effetto antiossidante e possono favorire un più rapido e salutare dimagrimento.

Spirulina per dimagrire: posologia

Quante compresse al giorno di spirulina assumere per dimagrire? Se hai optato per un integratore di spirulina in pillole o capsule, sarà necessario attenersi alle dosi consigliate nella confezione, o in alternativa potresti chiedere consiglio al tuo medico di famiglia.

Per chi invece ha optato per l’alga in polvere, quanta spirulina bisogna assumere per dimagrire? In tal caso, la dose consigliata è generalmente di circa 2 cucchiaini al giorno, che potrai aggiungere alle tue preparazioni più svariate. Il dosaggio non dovrebbe superare i 5 grammi al giorno.

Non solo dieta: gli altri benefici della spirulina per la salute

Fonte: Pixabay

La spirulina non funziona solo per dimagrire. Se hai acquistato questo prodotto con il solo scopo di perdere peso, sarai felice di sapere che, grazie a questo ingrediente, potrai migliorare anche la tua salute in molti modi differenti. Vediamo quali sono i più importanti.

  1. Dose extra di vitamina B12: la spirulina è impiegata per assumere una dose extra di vitamina B12 e di proteine di origine vegetale. Il che si rivela l’ideale soprattutto per chi segue una dieta vegana o vegetariana.
  2. Un aiuto per il sistema immunitario: secondo alcuni studi, quest’alga migliora le funzioni immunitarie, aiutando a combattere le infezioni e lo sviluppo di malattie.
  3. Protegge dal rischio di cancro: secondo alcuni studi condotti sugli animali, la spirulina potrebbe anche attivare alcune cellule immunitarie che aiutano a proteggerci dal rischio di tumori. Per confermare un simile effetto anticancro, saranno però necessari ulteriori ricerche.
  4. Aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo: si ritiene che l’assunzione di alga spirulina possa aiutare a tenere sotto controllo i livelli del colesterolo LDL (anche detto colesterolo cattivo) e ad aumentare invece quelli del colesterolo HDL (o colesterolo buono).
  5. Fonte di antiossidanti: le sostanze antiossidanti notoriamente contenute in quest’alga azzurra consentono di difendere il corpo, esercitando un’azione antinfiammatoria e riducendo lo stress ossidativo.
  6. Riduce i sintomi dell’allergia: questo è un effetto della spirulina che non tutti conoscono. Sempre la grande quantità di antiossidanti contenuti nell’alga offre un’azione antinfiammatoria, che si rivela benefica per chi soffre di allergia alla polvere, ai pollini o ai peli degli animali. Grazie a questo rimedio naturale, è infatti possibile ridurre sintomi come congestione nasale, prurito e altri disturbi tipici dell’allergia.

Avvertenze e controindicazioni

Fonte: Pixabay

Se stai pensando di acquistare la spirulina per dimagrire (in farmacia o anche on line o nella tua erboristeria di fiducia), prima di farlo è bene tenere in considerazione le possibili controindicazioni. Sebbene sia considerato un superfood e sebbene si tratti di un ingrediente naturale, è infatti opportuno ricordare che anche la spirulina potrebbe avere degli effetti avversi, se assunta da determinati gruppi di persone o in concomitanza con alcuni tipi di farmaci e trattamenti.

Gli esperti ricordano ad esempio che quest’alga può assorbire metalli pesanti, per cui nella scelta è sempre meglio optare per prodotti di origine biologica e controllata, anche se dovessero costare qualche soldo in più.

Controindicazioni

Inoltre, questo rimedio dovrebbe essere evitato da chi soffre di alcune patologie, come:

  • Gotta
  • Malattie autoimmuni (come artrite reumatoide o lupus)
  • Calcoli renali
  • Fenilchetonuria: chi soffre di questa malattia genetica non è infatti in grado di metabolizzare l’aminoacido fenilalanina, contenuto nell’alga spirulina.

In caso di diabete, il consumo della spirulina dovrebbe essere consigliato e monitorato dal medico, poiché questo rimedio naturale può influenzare i livelli di zuccheri nel sangue.

Fra coloro che dovrebbero evitarne l’assunzione rientrano anche le donne durante la gravidanza o l’allattamento, i bambini o gli adolescenti. Infine, da non sottovalutare sono anche le possibili interazioni farmacologiche. La spirulina può infatti interagire o ridurre l’effetto di farmaci come quelli per il trattamento del diabete, gli anticoagulanti e i farmaci immunosoppressori.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare