Benessereblog Salute Sindrome da stanchezza cronica: scoperta la causa?

Sindrome da stanchezza cronica: scoperta la causa?

Sindrome da stanchezza cronica: scoperta la causa?

La Sindrome da stanchezza cronica potrebbe essere collegata a un’iperattività del sistema immunitario. A renderlo noto sono i membri del King’s College London’s Institute of Psychiatry, Psychology & Neuroscience, i quali hanno esaminato i marcatori del sistema immunitario in un campione di pazienti con epatite C in terapia con inteferone alfa. Gli esperti hanno studiato l’effetto dell’interferone alfa in modo da creare un modello della Sindrome da stanchezza cronica nelle persone che non avevano questa condizione, ma che soffrivano appunto di una diversa patologia (l’epatite C).

L’interferone alfa viene impiegato per trattare condizioni come l’infezione da epatite C, e molti dei pazienti che seguono questo tipo di terapia soffrono di effetti collaterali come fatica estrema, che può perdurare anche molti mesi dopo la fine del trattamento.

Gli esperti hanno esaminato i livelli di fatica e alcuni marcatori nel sistema immunitario in un campione di 55 pazienti che soffrivano di epatite C prima, durante e dopo il trattamento con interferone alfa, ed hanno constatato che 18 partecipanti su 55 hanno sviluppato una malattia simile alla sindrome da fatica cronica.

In questi pazienti, il sistema immunitario sarebbe stato iperattivo prima del trattamento, e durante la terapia si sarebbe registrata una risposta ancor più iperattiva.

Questo suggerisce che le persone che hanno una risposta immunitaria esagerata a un trigger possono correre un maggior rischio di sviluppare la sindrome da fatica cronica. Per la prima volta, abbiamo dimostrato che le persone che sono inclini a sviluppare una malattia simile alla sindrome da fatica cronica hanno un sistema immunitario iperattivo, sia prima sia durante una sua sollecitazione.

via | QuotidianoSanità

Foto da iStock

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social