Benessereblog Salute Scottature solari: chi rischia e le cure

Scottature solari: chi rischia e le cure

Scottature solari: chi rischia e le cure

Fonte immagine: Pixabay

Le scottature solari sono un problema tanto comune quanto fastidioso, e spesso persino doloroso. Dopo una giornata trascorsa al mare, fra bagni, docce e giochi in acqua, possiamo facilmente ritrovarci alle prese con una pelle “bruciata” dal sole. I sintomi di una scottatura solare li conosciamo molto bene.

Spesso il problema è caratterizzato da una sensazione di calore sulla pelle, da un fastidioso dolore e, nei casi più gravi, anche da sintomi come vesciche piene di liquido e persino febbre, mal di testa e nausea.

Insomma, beccarsi una scottatura solare non è affatto piacevole, e il fastidio potrebbe interferire persino con il nostro sonno. La buona notizia è che esistono dei rimedi e delle creme capaci di ridurre i sintomi delle scottature.

Ma esattamente come si fa a far passare una scottatura da sole? Continua a leggere per conoscere i rimedi naturali contro le scottature, e per sapere quando è il caso di ricorrere a dei farmaci.

Prima, però, diamo un’occhiata alle possibili cause delle scottature da sole.

Scottature solari: quali sono le cause?

Fonte: Pixabay

Che domande, la causa è l’esposizione al sole, giusto? Non sempre. È vero, in gran parte dei casi le scottature solari, come si evince dallo stesso nome, sono causate da un’esposizione scorretta ed eccessiva ai raggi UVA  e UVB. Spesso, il problema si sviluppa quando non applichiamo la crema solare e quando non indossiamo indumenti adatti per proteggere la pelle dai raggi del sole.

Tuttavia, le scottature solari possono essere la conseguenza anche di altri fattori, come ad esempio l’utilizzo scorretto o prolungato di lettini abbronzanti o quello delle classiche lampade solari.

Chi rischia di più?

Che tu faccia parte del club “posso stare al sole 12 ore al giorno, tanto non mi brucio”, o che tu appartenga a quel gruppo di persone che riescono a scottarsi anche stendendo la biancheria sul balcone, devi sapere che le scottature possono colpire chiunque.

Corrono più rischi, però, le persone che hanno una pelle chiara e capelli biondo chiaro o rossi. A rischio sono anche le persone che hanno alle spalle una storia di frequenti scottature solari, o chi lavora o svolge spesso attività all’aperto senza applicare una crema protettiva.

Oltre a rischiare un colpo di calore o un colpo di sole, queste persone possono sviluppare anche dolorose scottature solari.

Infine, a prescindere dal tuo fototipo di pelle, devi sapere che alcuni farmaci, detti fotosensibilizzanti, possono aumentare le possibilità di avere una scottatura solare, quindi controlla sempre gli effetti indesiderati dei farmaci che assumi più frequentemente.

Scottature solari: rimedi

Cosa si può mettere sulle scottature? Se dopo un giorno sotto il sole la tua pelle appare arrossata e “scottata”, sarà importante mettere in pratica alcuni consigli. Per attenuare il dolore e il fastidio, prova a:

  1. Metterti al riparo dal sole il prima possibile ed evitare ulteriori esposizioni finché la pelle non sarà completamente guarita
  2. Fare una doccia o un bagno con acqua fresca (ma non ghiacciata), in modo da ridurre la sensazione di calore e bruciore
  3. Applicare sulla pelle una crema idratante doposole
  4. Bere molta acqua in modo da mantenere il corpo ben idratato
  5. Applicare prodotti specifici: molte persone ricorrono alla crema per scottature solari “Foille”, indicata per arrossamenti causati da eritemi solari e da un’eccessiva esposizione al sole, irritazioni, punture d’insetti e altri disturbi cutanei.
  6. Se necessario, assumere farmaci antidolorifici, come paracetamolo o ibuprofene, per ridurre il dolore e il gonfiore.

5 rimedi naturali per scottature solari

Scottature solari
Fonte: Pixabay

Per attenuare i sintomi delle scottature, possono venire in nostro aiuto anche diversi rimedi naturali, alcuni dei quali li conosciamo molto bene, come ad esempio l’aloe vera e il limone. Ma vediamo quali sono alcuni dei migliori rimedi casalinghi per le scottature solari.

Aloe vera

Rimedio naturale apprezzato per le sue molteplici proprietà benefiche, l’aloe vera può lenire il bruciore e il prurito sulla pelle. Puoi applicare l’aloe estratta direttamente dalla pianta o, se preferisci, anche del gel di aloe vera acquistato in farmacia. Per un refrigerio extra, prima dell’utilizzo metti il tubetto di Aloe in frigo per una trentina di minuti.

Crema alla calendula per scottature solari

È possibile alleviare le scottature solari con la calendula? La risposta è si! Prima di ricorrere a farmaci e creme medicinali, puoi applicare un prodotto alla calendula sulla parte interessata. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti, questo rimedio naturale fornisce un rapido sollievo dall’arrossamento e dalla sensazione di bruciore e calore.

Asciugamano bagnato

Per ridurre il prurito da scottature solari, prova anche ad applicare un asciugamani umido sulla parte interessata. In questo modo, potrai alleviare sia il prurito che la sensazione di calore e bruciore.

Limone per scottature solari

Fra i rimedi della nonna contro le scottature possiamo scegliere anche il succo di limone. Applicato direttamente sulla pelle, pare che questo rimedio possa infatti aiutare ad attenuare il dolore e il fastidio.

Camomilla

Infine, puoi fare degli impacchi di camomilla sulle zone più danneggiate dai raggi del sole. In questo modo, potrai alleviare i sintomi della scottatura. In alternativa, in farmacia puoi acquistare una crema con camomilla appositamente formulata per trattare la pelle bruciata dal sole.

Se hai notato la presenza di bollicine e vesciche sulla pelle, evita di schiacciarle, ma lascia che guariscano spontaneamente. Evita inoltre di staccare o grattare la pelle desquamata.

Quanto tempo durano le scottature da sole?

Ma quanto tempo ci vuole per far passare una scottatura? Nei casi più gravi, la scottatura richiede diversi giorni prima di guarire, ma nella maggior parte dei casi il problema dovrebbe risolversi nell’arco di una settimana. Scottature solari nei bambini piccoli dovrebbero essere trattate come un problema di urgenza medica e sottoposte quindi all’attenzione del pediatra.

Scottature solari: conseguenze

Fonte: Pixabay

Una grave scottatura solare può comportare delle conseguenze da non sottovalutare. Oltre al fastidio, al bruciore e al dolore, puoi manifestare sintomi come febbre, forte mal di testa, confusione e crampi muscolari. Inoltre, sebbene in un primo momento possa sembrare un problema di poco conto, le scottature della pelle possono aumentare il rischio di sviluppare malattie cutanee, lesioni precancerose e persino tumori della pelle.

Per questo motivo, è bene prevenire il problema mettendo in atto delle semplici ed efficaci strategie per proteggersi dal sole.

Prevenzione

Prevenire le scottature è di fondamentale importanza, specialmente per chi ha una pelle particolarmente sensibile o per chi soffre di allergia al sole o condizioni come la dermatite polimorfa solare e altre malattie.

A prescindere dal tipo di pelle, per proteggersi dai danni del sole è necessario applicare una crema solare adatta, preferibilmente con un SPF pari o superiore a 30. In più, quando ti trovi in spiaggia o sotto al sole, indossa un ampio cappello e occhiali da sole protettivi.

Anche durante le giornate nuvolose, se intendi trascorrere molto tempo all’aperto, sarà importante proteggere la pelle, oltre che con la giusta crema, anche indossando un abbigliamento adatto, che sia abbastanza leggero e traspirante, ma anche coprente.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare