Benessereblog Salute Premio Grande Ippocrate 2014, un riconoscimento per i ricercatori che comunicano il loro lavoro

Premio Grande Ippocrate 2014, un riconoscimento per i ricercatori che comunicano il loro lavoro

Premio Grande Ippocrate 2014, un riconoscimento per i ricercatori che comunicano il loro lavoro

Un premio per riconoscere il lavoro dei ricercatori italiani che hanno saputo comunicare in modo efficace i temi e i risultati dei loro studi al grande pubblico. E’ il Premio Grande Ippocrate, che giunto alla sua sesta edizione invita chiunque lo desideri a segnalare i ricercatori che ritiene meritevoli del riconoscimento.

Il premio è nato nel 2008 dalla collaborazione tra l’Unione Nazionale Medico Scientifica d’Informazione (UNAMSI) e Novartis e ha come obiettivo sensibilizzare l’opinione pubblica sul valore della ricerca e sul lavoro dei ricercatori in ambito medico-scientifico.

Il Premio è divenuto un appuntamento importante nel panorama di tutte le iniziative in favore della ricerca nel nostro Paese

sottolinea Francesco Brancati, presidente UNAMSI.

Il riconosciuto valore dei nostri premiati, che ci ha permesso d’incrementare la visibilità dell’iniziativa, dimostra che siamo sulla strada giusta.

Le precedenti edizioni hanno infatti visto premiare nomi come la Senatrice Elena Cattaneo, direttore del Centro Ricerche sulle cellule staminali Università degli Studi di Milano, l’Onorevole Ilaria Capua, direttore del Dipartimento di Scienze Biomediche Comparate dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie di Legnaro, Roberto Cingolani, direttore dell’Istituto Tecnologico di Genova, Paolo Gasparini, genetista medico dell’Università di Trieste/IRCCS Burlo Garofolo e Antonio Giordano, presidente del comitato scientifico del Centro Ricerche Oncologiche di Mercogliano (CROM).

Anche quest’anno l’iniziativa metterà l’accento sul valore della comunicazione per sottolineare la necessità di rendere accessibili e di valorizzare i suoi obiettivi, le sue metodologie e i suoi risultati per avvicinare sempre di più il mondo medico-scientifico alle aspettative dell’opinione pubblica. Al vincitore sarà consegnato un premio di 10 mila euro sulla base del giudizio di una giuria composta da giornalisti scientifici UNAMSI e delle proposte pervenute dalla rete.

Per segnalare i ricercatori ritenuti meritevoli del premio gli internauti possono inviare una mail all’indirizzo [email protected] o collegarsi alla pagina Facebook, al profilo Twitter o al profilo Linkedin. Le segnalazioni dovranno pervenire entro il prossimo 7 aprile.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social