Benessereblog Salute Palestre chiuse per l’emergenza Coronavirus arrivano i video tutorial

Palestre chiuse per l’emergenza Coronavirus arrivano i video tutorial

Arrivano le videolezioni per effettuare i propri allenamenti a casa: il progetto Keep fit! Play at home

Palestre chiuse per l’emergenza Coronavirus arrivano i video tutorial

Aggiornamenti in tempo reale sull’epidemia da Coronavirus in Italia.

Data la chiusura delle palestre – causa Coronavirus – in tutta la Lombardia, l’esigenza di trovare un’alternativa per non abbandonare i propri allenamenti ha portato il Comitato di Milano del Centro Sportivo Italiano (Csi) alla presentazione del progetto Keep fit! Play at home.

Di cosa si tratta? Di una serie di esercizi e idee per poter fare i propri workout direttamente in casa: attraverso le videolezioni del Csi, allenarsi tra le mura dimestiche diventa semplice, e lo si può fare in tutta sicurezza, ovvero nel rispetto delle misure restrittive messe in atto dal governo per limitare il contagio. Creati a partire da un’idea di Daniele Tacchini, formatore del Csi Milano, i video tutorial sono stati realizzati in collaborazione con  la società sportiva di calcio Aurora Desio.

Diversi i tipi di allenamento proposti, pensati per diverse tipologie di utente, tra i quali sono già state avviate le sezioni di esercizi da e per i ragazzi disabili.

Se alla base di Keep fit! Play at home c’è la volontà di dimostrare solidarietà verso la Cina (è nato, infatti, per mostrare vicinanza ai mister cinesi), il progetto si sta trasformando, via via, in un movimento aperto a tutti che potrebbe avere seguito anche quando l’emergenza da Coronavirus sarà rientrata.

Le videolezioni sono pensate sia per singoli individui che per gruppi di persone, per avere la sensazioni di rimanere in squadra anche a distanza e di mantenere vivo il rapporto mister-giocatore.

Keep fit!Play at home funziona così: gli allenatori inviano la video lezione agli atleti e loro, dopo averla portata a termine, la inviano al mister. Tra gli intenti del Csi c’è quello di lanciare un contest sui canali social e di fare, così, rete.

Foto | Pixabay

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Pleurite: i sintomi da riconoscere subito
Malattie

La pleurite è un’infiammazione della pleura, una sottile membrana che riveste la cavità toracica e i polmoni. I sintomi più comuni sono dolore al petto, che può peggiorare con la tosse o con la respirazione profonda, e difficoltà respiratorie. Altri sintomi possono includere febbre, sudorazione notturna ed affaticamento. La pleurite può essere causata da un’infezione, come la polmonite, o da una malattia autoimmune. Alla comparsa dei primi segnali è opportuno contattare immediatamente il medico.