Benessereblog Salute Terapie e Cure Novità positive sull’aterosclerosi

Novità positive sull’aterosclerosi

Novità positive sull’aterosclerosi

Fortunatamente i mezzi e i farmaci per combattere sul nascere l’aterosclerosi sono noti da molti anni. La parte più difficile e dura sta nel far regredire la malattia dopo la sua comparsa nel nsotro organismo. Comunque abbassando i livelli di LDL (colesterolo cattivo) aumentando quelli di HDL (colesterolo buono) e con i farmaci oggi a disposizione ci sono ottime possibilità di una riduzione quasi completa dele placche aterosclerotiche.

Ma come si fa a capire quando la famigerata placca sta davvero diminuendo in spessore? Oggi finalmente siamo in grado di vedere non solo l’interno dell’arteria, ma anche la parete esterna dei vasi e la placca nella sua quasi totalità, la quale può avere spessori e caratteristiche differenti.

Inoltre oggigiorno, grazie all’ eco-doppler e ad altre tecniche molto sofisticate (Tac e RMN) si è riusciti a dimostrare che i trattamenti che fanno “sciogliere” le placche, diminuiscono anche gli eventi cardiovascolari, come ictus e infarti. Le uniche placche che difficilmente regrediscono sono quelle calcifiche, tipiche dell’anziano.

Foto | Flickr

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare